Prosegue la rincorsa play-off del Cus Unime che espugna il campo di Fiumefreddo

Azione d'attacco del Cus Unime

Non si ferma la marcia del CUS Unime per puntare dritto ai play-off. Con l’agevole e preventivata vittoria contro la matricola Santa Venerina, formazione relegata in fondo alla classifica con zero punti, le universitarie continuano a rimanere agganciate alle zone calde della classifica di C Femminile. In pratica, a Fiumefreddo l’incontro assume le sembianze di un vero e proprio allenamento per le cussine, che si abbattono sulle padrone di casa con un perentorio 86-35 finale. Pur giocando in scioltezza e senza mai premere eccessivamente sull’acceleratore, le ospiti messinesi riescono a prevalere sia sotto l’aspetto fisico che quello tecnico fin dalle prime fasi dell’incontro; ne viene fuori, già dopo la prima frazione di gioco, un eloquente 20-3 per le universitarie. Coach Buzzanca, allora, coglie l’occasione per alternare tutte le atlete a disposizione, offrendo minuti di esperienza alle più giovani De Cola e Zagami, e rodando schemi e soluzioni tattiche in vista dei prossimi più determinanti impegni. A cominciare da quello di domenica prossima, quando il CUS Unime riceverà in casa la Viola Reggio Calabria, con in palio il secondo posto in classifica.

Santa Venerina–Cus Unime 35-86
Parziali: 3-20; 12-47; 20-69
S. Venerina: Cardea, Bontempo 8, Lattuca 8, Grasso 2, Panebianco, Pafumi 7, Gagne 2, Pennisi, Cardillo 3, Santini 3, Patti 2, Calì, All. Sgroi.
Cus: Zagami 3, Kramer 14, Scardino 7, Dominguez 14, Grillo 6, Raffaele 12, Ingrassia 13, Cosenza 15, De Cola 2. All. Buzzanca.
Arbitri: Parisi e La Macchia.

Kramer in azione (foto Nicita)

Cus Unime in azione (foto Nicita)

Commenta su Facebook

commenti