Primo acuto esterno dell’Amatori Messina. I nero arancio protagonisti a Capo d’Orlando

Si è fatta attendere a lungo, praticamente per tutta la durata del girone d’andata del campionato di serie C Regionale ma alla fine è arrivata, probabilmente su uno dei campi più belli e difficili della categoria. Parliamo della prima vittoria esterna dell’Amatori Messina del tecnico Mario Maggio che con coraggio e sfrontataggine ha superato con disinvoltura lo scoglio Nuova Agatino Capo d’Orlando ed è sempre una notizia quando i paladini cadono sulle tavole del PalaFantozzi. Terzo successo stagionale per i ragazzi della città dello Stretto che appaiano i biancazzurri nel gruppo in ottava posizione ed ottengono nuova fiducia in vista dei prossimi severi impegni di campionato. Gara ineccepibile del team ospite che è sceso in campo nella struttura di Piazza Bontempo col piglio giusto di chi provava a centrare l’impresa.
Partenza a razzo per Centorrino e compagni che colpivano in velocità la difesa dei padroni di casa lasciandoli ad un solo punto segnato per diversi minuti e portandosi in vantaggio di quindici lunghezze. L’Agatirno, privo di Strati impegnato a Brindisi con l’Orlandina, provava a reagire ma Messina non perdeva la tranquillità e a cavallo dei due parziali centrali poneva le basi per costruire la vittoria. Uno strepitoso capitan Centorrino, autore di un trentello in soli trenta minuti di gara, coadiuvato da Sebastiano Restuccia (15 punti per l’ala di coach Maggio) spingevano in alto le quotazioni della propria squadra mentre i ragazzi di coach Jorge Silva mandavano a referto otto uomini col solo bosniaco Karavdic in doppia. Nel finale l’Amatori gestiva il rientro del team orlandino con i soliti giovani atleti ultimi a mollare.

Gambardella (Agatirno CdO)

Gambardella (Agatirno CdO)

Positivo tra gli ospiti l’atteggiamento di Pistorino, Valitri, Catalfamo e Sciliberto che mettevano anche punti preziosi sul fronte opposto Munastra, Gambardella e Spampinato, pur sconfitti, chiudevano un anno importante che li ha visti crescere come bagaglio tecnico e diventare nuove solide realtà per la loro squadra. La classifica adesso al giro di boa del campionato si assesta come valori, il torneo riprenderà l’11 gennaio con le sfide dell’ultima giornata di andata. Una Messina rinfrancata avrà la “mission impossibile” di ospitare al PalaTracuzzi l’inarrivabile corazzata Spadafora, per l’Agatirno scontro diretto importante in trasferta sul parquet della Virtus Trapani, compagine appaiata a quota sei punti. Le due squadre per il momento si godono le festività e cercano un nuovo slancio in vista della ripresa dell’attività.

Nuova Agatirno- Amatori Messina 59-73
Nuova Agatirno: Gambardella 9, Matteo Galipò 8, Sindoni, Cordaro 4, Karavdic 13, Munastra 9, Munafò, Giorgio Galipò 6, Spampinato 8, Pappalardo 2. All. Silva Suarez.
Amatori Messina: Mondello 6, Centorrino 33, Rizzo, L. Restuccia 5, Maggio 5, Catalfamo, Valitri 3, S. Restuccia 15, Pistorino 2, Sciliberto, Irrera 4, Salvo. All. Maggio.
Arbitri: La Barbera e Barberi di Palermo

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva