Prima Categoria – Capitti (Messina Sud) colpisce l’arbitro, sospesa al 75’ la gara con l’Aci S.Antonio

L'arbitro Bonaccorso mentre chiede soccorso alle panchine di Messina Sud e Aci S.Antonio
L'arbitro Bonaccorso mentre chiede soccorso alle panchine di Messina Sud e Aci S.Antonio

L’arbitro Bonaccorso mentre chiede soccorso alle panchine di Messina Sud e Aci S.Antonio (scatto di R.S.)  

Finisce anzitempo (al 30’del secondo tempo) ed in modo alquanto increscioso, il match di Santa Margherita tra i locali del Messina Sud e l’Aci S.Antonio, valido per il girone E di Prima Categoria. Al 27’ della ripresa, sul parziale di una rete a zero a favore degli etnei, a segno nel primo tempo con Mirabella, il calciatore peloritano Joele Capitti reagisce in malo modo alla seconda ammonizione, e quindi all’espulsione,  inflittagli dall’arbitro, il catanese Francesco Davide Bonaccorso,  prima insultandolo e poi colpendolo con un calcio allo stinco destro. Il direttore di gara, dopo essersi fatto medicare dalle panchine delle due formazioni, prova anche a riprendere il match ma, a distanza di pochi secondi, una volta constatato di non poter correre in quanto  claudicante, decide di sancire anticipatamente il triplice fischio finale.

Piuttosto amareggiata e mortificata la formazione di casa che si affida ai cronisti attraverso l’allenatore Andrea Argento: “Mi dissocio totalmente da questi fatti, che non rispecchiano nella maniera più assoluta lo stile e la sportività del Messina Sud”.

Messina Sud e Aci S.Antonio salutano il pubblico prima dell'inizio (scatto di R.S.)

Messina Sud e Aci S.Antonio salutano il pubblico prima dell’inizio (scatto di R.S.)

Per il resto, tornando al calcio giocato, sino a quel momento si era assistito alla superiorità del blasonato Aci S.Antonio, non a caso terza in classifica, con giocatori (su tutti il difensore ex Messina Fabio Femiano) e un allenatore (Lucio Tosto) abituati a frequentare ben altre categorie, e seguita da un discreto numero di sostenitori. Se il risultato non ha assunto proporzioni più vistose lo si deve ad almeno tre prodezze del portiere di casa Andrea Maisano (classe ’97, di gran lunga il migliore in campo) abbinate a qualche errore di mira degli etnei.

Già all’8 etnei pericolosi con Russo che calcia di poco alto. Al 13’ il Messina Sud perde uno dei propri atleti di spicco, l’esterno destro Emanuele Cutaia, uscito malconcio da un contrasto di gioco con due avversari (forte conclusione alla tibia e al ginocchio), sostituito da Davide Costanzo. Passano tre minuti e l’Aci S.Antonio passa in vantaggio con Mirabella, lesto a sfruttare la sponda in elevazione di un compagno, con un rasoterra che Maisano riesce solo a deviare. Il portiere messinese ci mette una pezza al 19’ sul guizzante Contarino, mentre al 22’ Patanè servito sul corridoio sinistro da Mirabella sfiora il palo lungo. Al 33’, invece, su una punizione da destra dello stesso Patanè, è il difensore Gianluca Aiello a sostituirsi a Maisano evitando la capitolazione con una provvidenziale deviazione aerea in corner.

Il Messina Sud si vede in area avversaria solo al 34’ proprio con Capitti,che sfonda da sinistra tra due avversari ma calcia “in bocca” a Silvestri che da allora non compierà più una sola parata. Al 41’ è ancora di casa il portiere Maisano a salire in cattedra, ribattendo di piede una conclusione di Giuffrida, ben imbeccato da Contarino.

Dopo 4’ della ripresa, ci sono attimi di apprensione per uno scontro di gioco a metà campo tra Infantino e Capitti, nel tentativo di raggiungere la sfera. Alla fine però entrambi si ristabiliranno. L’Aci S.Antonio detta legge ancor più del primo tempo tenendo costantemente la palla e il portiere messinese Maisano di supera in altre due occasioni, tra il 19’ e il 20’: prima si allunga per deviare un rasoterra dal limite di Nocera e, sul susseguente corner, con un gran balzo alza oltre la traversa una botta al volo di Femiano. Poi la conclusione prematura di gara della quale abbiamo già narrato in avvio.

MESSINA SUD-ACI S.ANTONIO (sospesa al 30’st sullo 0-1)

MESSINA SUD: Maisano, Sidoti, Maimone, Giacopello, Aiello, Barbaro, Cutaia (13’pt Costanzo), Romano (23’st Santoro), Scopelliti, Capitti, Santonocito. All. Argento.

ACI S.ANTONIO: Silvestri, Saporita, Riccobene, Nocera, Infantino, Femiano, Mirabella (24’st, Pacini), Giuffrida, Russo, Patanè (16’st Viola), Contarino. All. Tosto.

ARBITRO: Bonaccorso di Catania.

RETE: 16’pt Mirabella.

NOTE: espulso al 27’st Capitti (somma di ammonizioni). Ammoniti Capitti e Mirabella. Corner 8-0 per l’Aci S.Antonio. Recupero primo tempo 1’. Giornata di sole quasi estivo.

Commenta su Facebook

commenti