Piero Lepro Group Spadafora in paradiso. La vittoria di Licata schiude la promozione

La prima sconfitta stagionale dopo quasi due anni maturata in quel di Adrano è soltanto un lontano e sbiadito ricordo per la corazzata Piero Lepro Group Spadafora che, a Licata contro la quotata Studentesca da, ove ce ne fosse ancora bisogno, l’ennesimo saggio delle proprie qualità e conquistando un successo che significa promozione storica in serie C Unica. Il secondo salto di categoria consecutivo arriva al termine di una sfida incerta per larghi tratti con la sapienza cestistica degli uomini di coach Luigi Maganza che, nell’ultimo quarto, operano lo strattone decisivo all’incontro, vinto col punteggio di 68-78 e frutto di un parziale risolutivo negli ultimi dieci minuti di gioco per 12-22 che ha annichilito la resistenza dei padroni di casa dopo il sostanziale equilibrio tra le due squadre, arrivate al 30’ in perfetta parità a quota 56. La Studentesca Licata ha avuto il merito di rimanere in gara sino agli ultimi secondi della contesa, ma ha pagato dazio di fronte alla maggiore caratura del team giallonero, trascinato a dovere dal totem Contaldo e dal giovane Barbera, autentico mattatore nell’ultimo quarto sui due lati del campo. La coppia ha messo a referto trentasei punti con l’ausilio della classe cristallina del play Stuppia (21 alla fine). In casa licatese ottima la prestazione dell’ex rosarnese Crucitti, ventitre punti per lui a suggello di un’ottima serata al tiro, supportato dall’esterno Fathallah (in doppia cifra). Con questo successo Spadafora, matricola solo di fatto, si issa a 32 punti allungando sul più dieci proprio nei confronti della compagine agrigentina che non può più recuperare il terreno perso in virtù dello 0-2 negli scontri diretti.

Antonio Barbera (Spadafora), protagonista a Licata

Antonio Barbera (Spadafora), protagonista a Licata

Si conclude nel migliore dei modi un percorso netto ed inequivocabile per la capolista che, settimanalmente oltre ad un quintetto di categoria superiore, ha mostrato grandi e continui progressi anche da parte dei suoi under, come dimostra l’ottima performance maturata al PalaFragapane da Barbera, ragazzo partito dalle giovanili giallonere. Nel prossimo turno spazio al derby contro una Nuova Agatirno Capo d’Orlando in grande salute, sarà quella la migliore occasione per festeggiare il salto di categoria davanti al pubblico amico che continua a sognare nuovi traguardi grazie alla competitività della sua squadra del cuore. Nessuna esaltazione comunque, lo staff tecnico tiene i piedi per terra perché l’obiettivo è concludere nel migliore dei modi una stagione da inserire negli annali e nessun calo di concentrazione sarà quindi ammesso. Leggasi mentalità vincente.

Studentesca Licata-Piero Lepro Group Spadafora 68-78
Licata: Carità, Consagra, Cosimo 5, Crucitti 23, Di Pasquale 6, Decaro 4, Falanga 8, Fathallah 11, Milite, Peritore, Rapidà 5, Zambito 6, Antronaco. All. Castorina
Spadafora: Barbera 17, Esposto ne, Squadrito ne, Scibilia ne, Vento 3, Busco 11, Contaldo 19, Mobilia 5, Stuppia 21, Colosi 2, Molino, Nomefermo ne. All: Maganza
Arbitri: Filesi e Lorefice

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva