Picciolo: “A Catanzaro tappa decisiva. In progetto una Beach Arena”

Il Villafranca Beach Soccer punta all’immediato riscatto. Dopo le due sconfitte collezionate nella tappa d’apertura del girone B di Serie A la squadra biancoverde è ora attesa dal doppio impegno di Catanzaro (5 e 6 luglio) contro Canalicchio Catania e Terracina. Il presidente del sodalizio tirrenico, Giacomo Picciolo, descrive la nascita della sua creatura: “Sono stato sempre innamorato del beach soccer e nel momento in cui la Figc ha indetto il torneo Open di serie B ho iscritto la squadra, vincendo il campionato. Abbiamo investito molto e puntiamo a raggiungere la Final Eight di Catania, oltre a far appassionare la gente del luogo a questa disciplina”.

Villafranca Beach Soccer

Villafranca Beach Soccer

Al debutto coi fiocchi in Coppa Italia, contrassegnato da un sensazionale terzo posto conquistato a San Benedetto del Tronto, sono seguite le due battute d’arresto di Terracina in campionato. L’imperativo è invertire subito la rotta. “A San Benedetto siamo stati l’autentica sorpresa della manifestazione. Abbiamo battuto formazioni del calibro di Viareggio e Sambenedettese, arrendendoci soltanto a Terracina, la squadra più titolata d’Italia. La bella avventura in Coppa Italia, però, l’abbiamo pagata in campionato, esordendo con due sconfitte. Siamo partiti col piede sbagliato, perdendo in modo rocambolesco contro il Catanese, mentre contro una compagine del livello del Catania ci può di stare di venire sconfitti. Ora la tappa di Catanzaro è già decisiva, dobbiamo pensare a far punti per chiudere tra le prime quattro del raggruppamento”.

Picciolo presenta quindi la rosa del Villafranca Beach Soccer, impegnata nel massimo campionato: “Abbiamo diversi elementi locali provenienti dal calcio a 11 e dal calcio a 5, quali Bruno, Billè, Germanò, Pergolizzi, Lombardo e Artuso. Gli stranieri sono chiamati a dare una grossa mano al gruppo, essendo professionisti capaci di fare la differenza. Su tutti gli argentini Salgueiro, capitano della Nazionale  albiceleste, e Medero, che si allenano con i compagni. Per l’apporto esterno delle tappe contiamo, inoltre sugli italo-svizzeri Spaccarotella e Schirinzi, oltre a Borer. Schirinzi è ormai ritenuto un guru a livello mondiale. Purtroppo non possiamo averli in tutte le tappe e per gli allenamenti”.

Stretta di mano tra capitani

Stretta di mano tra capitani

Nell’ambizioso progetto c’è per il futuro la realizzazione di una Beach Arena: “Questo sport ha una grande visibilità, si gioca d’estate in location bellissime. Il nostro progetto è di realizzare una Beach Arena a Villafranca o a Rodia già per il prossimo anno. Purtroppo nella zona riscontriamo difficoltà a reperire sponsor, in quanto la disciplina non è ancora conosciutissima, a differenza di Catania che vanta tre squadre nell’hinterland. Speriamo che un buon risultato nell’attuale stagione possa consentirci di trovare un main sponsor utile ad allestire un roster ancor più competitivo”.

 

 

 

L’intervista video con il presidente del Villafranca Beach Soccer, Giacomo Picciolo:

Commenta su Facebook

commenti