Per l’Amatori Messina passo falso a Lecce. I peloritani conservano il terzo posto

Trasferta amara per l’Amatori Messina che perde contro la Svicat Lecce. Risultato finale 26–12. Classifica invariata con i biancorossi che permangono al terzo posto.

Impegno esterno con sconfitta per la formazione biancorossa dell’Amatori Messina che subisce una battuta d’arresto nella sfida contro la Svicat Lecce allo Svicat Stadium di Melendugno, valida per la quarta giornata del Campionato di Serie B Girone D Poule 2. Il risultato finale è di 26–12 per i padroni di casa.
Una trasferta che offriva alla squadra del presidente Nello Arena ben altre prospettive: il buon gioco tirato fuori nella seconda parte del match non riesce stavolta a superare la mancanza di concentrazione, facendosi sopraffare dagli evergreen, certamente meno intraprendenti ma più determinati e persino col vento a favore nei piazzati della prima fase.
La classifica rimane sostanzialmente invariata, con l’Amatori ancora al terzo posto, preceduto dal Benevento al vertice e dall’Amatori Catania in seconda posizione.
A fine partita, questo il commento del direttore sportivo dell’Amatori, Salvatore Grasso: “Siamo consapevoli di aver giocato al di sotto delle nostre possibilità. Abbiamo iniziato forse con la presunzione di sottovalutare l’avversario. Inoltre, abbiamo perso qualche possibilità nei piazzati e di andare in meta nel secondo tempo. La differenza a favore del Lecce – conclude Grasso – l’ha fatta la mischia: qui noi subiamo, fin quando non rientreranno i nostri atleti nel ruolo e attualmente infortunati”.
Per l’allenatore Daniel Antonio Insaurralde “oggi non c’è stato l’Amatori che abbiamo visto nelle precedenti tre partite di Campionato. Abbiamo gestito male anche il secondo tempo – aggiunge il coach -, quando avremmo potuto avere la possibilità di fare di più, anche col vento a favore. Invece, siamo caduti nel loro gioco. E’ stata una sconfitta che potevamo evitare, ma adesso guardiamo a domenica prossima, preparandoci al meglio per il “derby dei derby” con l’Amatori Catania”.

Un'azione offensiva dell'Amatori Messina

Un’azione offensiva dell’Amatori Messina

Il primo tempo si gioca tutto sui piazzati: coach Peens si rivela un eccellente calciatore, pur mancando un tiro dalla piazzola, ma riuscendo a centrare i pali anche dai 55 metri, complice il vento a favore. Inizialmente è per l’Amatori la possibilità di accumulare i primi tre punti, ma Casals non segna. Nonostante i vari tentativi per reagire da parte dei biancorossi, i pugliesi riescono ad approfittare delle occasioni offerte dai falli dei siciliani, ottenendo tre punizioni di seguito, delle quali ne viene fallita una. Poi è la volta dei messinesi, con il piazzato del giovane argentino. Sul finire della prima fase, i salentini salgono a quota 9 e poi 12, per un parziale di 12–3.
Nel secondo tempo l’Amatori tenta di rientrare in partita, ritrovando fiducia con un piazzato messo a segno da Casals. Ma subito dopo giunge la meta della Svicat, con Santillo e la trasformazione di Peens, che li fa avanzare nel vantaggio. Non bastano altri due piazzati dei messinesi, che immediatamente dopo vengono sorpresi dalla meta decisiva di Pagliara, raccogliendo il passaggio di Santillo; ancora la trasformazione dell’allenatore leccese. Si ferma in Puglia la rincorsa dell’Amatori Messina.

SVICAT LECCE: Peens, Pagliara, Forte Andrea, D’Oria, Maci, Santillo, Mendrino, Stano, Brillantina, Forte Alberto, Cuscito, Panaro, Escobar, De Gioia, Capoccia R. Panchina: Corbascio, Semeraro, Rapanà, Scardia, Capoccia G., Civino, Occhineri.

AMATORI MESSINA: Romagnoli, Bertè, Santilano, Sabanovic, Salayman, Casals, Placanica, Miduri, Salvador, Scaloni, Cappadonia, Blandino, Piovani, Lo Re, D’Apice. Panchina: Cucinotta, Ippolito, Bucchiarone, Spanò, Pidalà, Centorrino, Giordano.

Commenta su Facebook

commenti