Pepe: “So cosa vuole Grassadonia e cerco di dare il 100%”

Contro il Corigliano ha messo a segno uno splendido gol nonostante fosse stato l’ultimo ad aggregarsi al gruppo. Il rendimento di Vincenzo Pepe ha subito convinto tutti.  Il classe ’87, reduce dal campionato disputato alla Pro Vercelli, rappresenta adesso un’arma in più per i giallorossi dal punto di vista offensivo. “Conosco il mister e so cosa vuole da me in campo. Cerco di dare il 100% per entrare al meglio nei nuovi meccanismi” ha detto a margine dell’amichevole con i calabresi l’ex giocatore della Salernitana che con Grassadonia ha lavorato già proprio ai tempi dell’esperienza in maglia granata.

Indossare la maglia numero 10 che fu di Ferreira, grande protagonista nella passata stagione, è per lui una responsabilità in più. “Complimenti a Pedro che è stato capace di segnare 14 reti, io devo mettermi a disposizione della squadra e cercare di fare il massimo. I giovani in gruppo? Ho visto tanti elementi di qualità. Corona? Il suo curriculum parla da solo”. 

Vincenzo Pepe (foto Giovanni Isolino)

Vincenzo Pepe (foto Giovanni Isolino)

Più da centrocampista interno oppure da trequartista o mezzala a ridosso degli attaccanti ? Sul suo ruolo preferito chiarisce: “Mi piace più giocare in appoggio alle punte, cercando il tiro. Mi trovo bene in questa posizione”.

Domenica l’esordio in Tim Cup, avversario il Pontedera. Un appuntamento che arriva forse troppo presto per il Messina. “Sarà un buon test, nel quale cercheremo di fare ciò che ci chiede il mister. Stiamo lavorando molto sulla parte atletica, essendo un pò in ritardo. Vogliamo comunque farci trovare pronti”.

Che Lega Pro unica sarà e quale ruolo potrà recitare il Messina ? “Vista la composizione dei gironi sarà un bel campionato, specie nel girone C. Noi puntiamo a dire la nostra sin dalla prima giornata. I tifosi non vedono l’ora di vederci al San Filippo e vogliamo ripagare il loro calore”. 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti