Patti e Costa puntano al successo. Rischiano Cocuzza, Spadafora e FP Sport, Milazzo vuole sbloccarsi

Costa d'Orlando - Gravina, si lotta sotto coanestro
Il coach pattese Pippo Sidoti

Il coach pattese Pippo Sidoti

Nella terza giornata del campionato di Serie C Silver, curiosamente, tutte le formazioni messinesi saranno impegnate in trasferta. Il terzo turno prende il via sabato 10 ottobre con due anticipi.  Si inizia alle ore 19 al PalaCus con il match fra Cus Catania e Sport è Cultura Patti, arbitri Ferraro e Massari di Ragusa. Per la squadra di Sidoti il compito non dovrebbe essere arduo, già in precampionato Costantino e soci hanno battuto abbastanza agevolmente i cussini catanesi e, dopo il successo nella gara inaugurale contro il Giarre puntano ad ottenere la seconda vittoria consecutiva, in attesa di recuperare, giovedì prossimo, il match di Canicattì. Netta la differenza fra i due roster, ma l’esperto allenatore pattese saprà tenere all’erta i suoi giocatori per evitare cali di concentrazione.

Vlado Koprivica

Vlado Koprivica

L’altro anticipo della giornata vede impegnato il Città di Milazzo. In attesa che venga consegnato il PalaVerde i mamertini ospitano a Barcellona la Vigor Santa Croce: palla a due alle ore 20. Entrambe le formazioni hanno uno zero in classifica da cancellare. Milazzo non potrà ancora schierare l’ultimo arrivato, il lungo lituano Vlado Koprivca, ma è chiaro che la squadra di cocah Interdonato vorrà sfruttare il fattore campo per conquistare due punti di vitale importanza in ottica salvezza. La Vigor di coach Di Stefano però non sarà un avversario facile da battere e giunge in riva al Longano con l’intento di fare risultato. Al PalaAlberti dirigono Castiglione e Di Giorgi di Palermo.

Il team della FP Sport Messina

Il team della FP Sport Messina

Si giocano domenica 11 tutte le altre partite. Alle ore 18 la Polisportiva Aretusa ospita la FP Sport Messina. Non sarà una gara semplice per il giovane team di coach Paladina, ancora a secco dopo le sconfitte subite a Cefalù ed in casa con Canicattì. La squadra di Marletta non è avversario facile da affrontare per i peloritani, che dovranno cercare di arginare le folate offensive di Smith e compagni, pronti a concedere il bis dopo il successo esterno colto a Santa Croce di Camerina. Paternicò e Panno di Piazza Armerina dirigeranno al PalaKradina di Siracusa.

Il tecnico di Spadafora Luigi Maganza

Il tecnico di Spadafora Luigi Maganza

Debutta in casa la Nova Virtus Canicattì. Alla palestra Comunale, arbitri Tartamella e La Porta di Trapani, arriva il Nuovo Avvenire Spadafora reduce dal successo interno contro il Licata. I gialloneri di coach Maganza devono rinunciare ancora all’infortunato Di Dio ma schierano il totem Contaldo. Non sarà una trasferta agevole per i messinesi, quella agrigentina è una squadra giovane ma ricca di talento e sul parquet amico non fa sconti. Dopo l’esordio vincente in trasferta punta al primo acuto di fronte a i propri tifosi, nonostante le parole di Beto Manzo: “Sarà una gara impegnativa, Spadafora è una squadra formata da gente giovane e da giocatori di esperienza, abituati a giocare in questo campionato, sarà una brutta gatta da pelare”.

Coach Condello durante un time-out

Coach Condello durante un time-out

Seconda trasferta per la Costa d’Orlando, i paladini viaggiano alla volta di Licata. Contro la Studentesca, la squadra orlandina va alla ricerca del terzo successo consecutivo, l’obiettivo di coach Condello, che spera di avere al meglio della condizione gli acciaccati Boffelli e Cusenza, è rimanere in testa alla graduatoria. Il Licata è reduce dal ko interno con il Cocuzza, il direttore sportivo Dario Provenzani sta operando sul mercato e a breve dovrebbero arrivare due rinforzi, un americano ed un montenegrino, per rendere più competitivo il roster a disposizione del coach messinese Ettore Castorina. Al PalaFragapane dirigeranno la Perrone di Augusta e Attard di Priolo Gargallo.

Il team del Green Basket

Il team del Green Basket

Torna fra le mura amiche il Basket Giarre. Dopo la sonora sconfitta del PalaSerranò contro il Patti, la formazione di coach Borzì ospita un’altra big del campionato, il Green Palermo. Etnei in cerca di riscatto, ma il cliente che arriva al PalaJungo non è dei più agevoli, dopo la sconfitta casalinga con la capolista Cefalù, il team di Giorgio Bonanno non farà di tutto per tornare al successo: “Sicuramente in quest’inizio di stagione non siamo stati fortunati – ha affermato il tecnico palermitano – date le assenze per infortuni. Abbiamo ancora il dente avvelenato per la sfida di domenica, vogliamo reagire da squadra e portare a casa due punti molto preziosi”. Gara affidata a Lucifero di Milazzo e Attard di Priolo.

L'americano Cooper

L’americano Cooper

Torna a giocare di fronte il pubblico amico la Zannella Cefalù, la bella affermazione esterna sul campo del Green Basket è un biglietto da visita importante per il futuro del campionato. I cefaludesi ospitano la Nova Virtus Ragusa, reduce dalla vittoria interna sul Milazzo. Gara dal pronostico chiuso, la differenza sia fisica che tecnica tra le due formazioni è evidente, ma la squadra di coach Di Gregorio non andrà a fare da vittima predestinata su uno dei parquet più caldi del girone. Flavio Priulla dovrà cercare di spronare i suoi a non prendere sottogamba la gara ed evitare brutte sorprese come quella dell’anno scorso contro il Crotone. Perrone di Mazara del Vallo e Barbera di Trapani “fischieranno” al PalaIgnazioCefalù.

Cocuzza San Filippo del Mela 2015-16

Cocuzza San Filippo del Mela 2015-16

La terza di campionato si chiude con il match che inizia alle 19 fra lo Sport Club Gravina e il Peppino Cucuzza 1947. Gli etnei di Mike Del Vecchio vogliono tornare a sorridere dopo lo stop di Capo d’Orlando, la squadra etnea ha ben impressionato al PalaValenti e sarà un avversario tosto da affrontare per i filippesi, reduci dalla vittoria di Licata, nel recupero della prima giornata. Coach Romeo ha tutti a disposizione, tranne Coppolino recatosi all’Expo di Milano con i ragazzi delle giovanili. Ieri la squadra ha sostenuto un buon allenamento di preparazione alla difficile trasferta etnea, non è escluso che a Gravina possa esordire un nuovo straniero, che il club di San Filippo del Mela starebbe trattando in queste ore. Cocuzza deciso a vendere cara la pelle ed a conservare l’imbattibilità. Al “Comunale” di Gravina dirigeranno la gara Caci di Gela e Lorefice di Ragusa.

Commenta su Facebook

commenti