Paterniti crede nell’Acquedolci: “Colpito dall’organizzazione della società”

PaternitiSebastiano Paterniti nel corso del riscaldamento (foto Familiari)

Il primo amore non si scorda mai. Chi pensava che il calcio fosse diventato una passione secondaria per Sebastiano Paterniti deve ricredersi, perché è vero che l’avventura intrapresa nel mondo della musica gli sta regalando tante soddisfazioni, ma il cuore è e resta a forma di pallone, anzi, di guantone. Portiere di grande esperienza e affidabilità, Paterniti è pronto a mettere le proprie qualità al servizio dell’Acquedolci, che con il suo ingaggio ha confermato di non voler essere una meteora nel prossimo campionato di Eccellenza. Categoria che l’estremo difensore classe ’89 conosce bene e che ha vinto con il Città di Messina nella stagione 2017/2018, prima dell’approdo all’Akragas.

Paterniti è il nuovo estremo difensore dell’Acquedolci

Ora il ritorno nel territorio messinese e lo sbarco nei Nebrodi, in quell’Acquedolci che lo ha fortemente voluto: “Ho avuto tante offerte – ha dichiarato Paterniti – ma nessuna di queste mi ha fatto alzare dalla sedia. Quando non senti quella spinta emotiva che ti fa intraprendere una nuova avventura si parte con il piede sbagliato, quindi ho detto di no a diverse società. L’Acquedolci si è fatto avanti con insistenza e non potevo dare una risposta diversa dal sì. Quello che mi ha colpito fin da subito sono state la serietà e la professionalità della società. Rappresentano una piccola realtà e per loro l’Eccellenza è un’avventura inedita, ma ho trovato un’organizzazione da squadra abituata a queste categorie. In questi campionati certi fattori contano tanto”.

Sebastiano Paterniti

Sebastiano Paterniti si appresta al rinvio (foto Omar Menolascina)

Paterniti non è l’unico elemento d’esperienza al servizio di mister Perdicucci: “La presenza di giocatori come Mario Russo è importante. Avere elementi che conoscono la categoria consente anche ai giocatori meno esperti di capire meglio certe dinamiche. Fermo restando che lo zoccolo duro della rosa è composto da ragazzi giovani e tecnicamente validi che quest’anno potranno dire la loro anche in un campionato più difficile. Il nostro obiettivo è naturalmente la salvezza, rappresentiamo una piccola realtà che però si sta affacciando all’Eccellenza con grande entusiasmo e serietà. Sono certo che potremo toglierci delle soddisfazioni”.

Sebastiano Paterniti

“Il mio amore di notte”, nuovo singolo di Sebastiano Paterniti

Paterniti parla anche della sua esperienza di cantante, con i video dei singoli “Il mio amore di notte”, “Preferirei” e “A volte” che su Youtube hanno già collezionato decine di migliaia di visualizzazioni: “E’ un progetto a cui sto lavorando con impegno e dedizione. La musica è sempre stato il mio altro grande amore dopo il calcio. Naturalmente per via della pandemia questo percorso è andato un po’ a rilento: il divieto di assembramenti mi ha impedito di realizzare qualche serata, ma presto spero di potere tornare ad esibirmi. Qualsiasi progetto musicale, però, passa in secondo piano. La priorità ce l’ha l’Acquedolci e il campionato che sarà, perché quando sono tesserato con una società il mio impegno verso la maglia è pari a quello che avrei qualora giocassi in serie A”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva