Parte la serie C Regionale all’insegna dei giovani

Prende il via nel prossimo fine settimana il campionato di Serie C Regionale. Un torneo in cui molte squadre, soprattutto per motivi economici, saranno imperniate sui giovani. Sono sei le formazioni messinesi inserite nel girone B, di queste ben tre sono le squadre cittadine: Amatori, FP Sport e Mia Baket. Tre anche quelle della provincia: Nuova Agatirno Capo d’Orlando, Cocuzza San Filippo del Mela e Minibasket Milazzo. A completare il quadro due trapanasi, Paceco e Virtus Trapani, una agrigentina, Studentesca Licata e la palermitana Cefalù.

L'FP Sport festeggia la vittoria al "Memorial Falgetano"

L’FP Sport festeggia la vittoria al “Memorial Falgetano”

Si parte sabato 12 ottobre con due anticipi, alle 18 alla palestra di Ritiro derby cittadino fra Fp Sport e Mia Basket. Le due formazioni si sono incontrate in occasione del Memorial Falgetano, vinto dal team allenato da Francesco Paladina che può contare su due giocatori di categoria superiore come Cavalieri e Sabarese, senza dimenticare i tanti ragazzi cresciuti ne vivaio dell’FP. In dubbio gli ex cussini Squillaci e Mirenda (il loro tesseramento non è ancora stato perfezionato). La Mia è una formazione molto giovane, coach Massimo Sigillo dirige un gruppo di ragazzi che gioca insieme da qualche anno, tutti provenienti dal settore giovanile della società di Briga Marina fra i quali spicca il play Bellomo. Con la loro velocità e la grinta che mettono in campo possono mettere in difficoltà i più quotati avversari.

L’Altro anticipo vedrà di fronte al PalaFantozzi, con inizio alle 19:30 la Nuova Agatirno ed il Cocuzza (dirigeranno Noto di Palermo e Vizzini di Bagheria). Il team orlandino, allenato da Renato Franza, ha sempre puntato sui giovani del vivaio dell’Upea. Andati via De Lise, Bontempo e Caronna, sono arrivati Spampinato (classe 1996, 192 cm) dal Basket Regalbuto, l’ala Motta (classe 1997, 198 cm) e l’altra ala Pappalardo (classe 1998, 196 cm) entrambi provenienti dall’Azzurra Basket Belpasso, oltre al pattese Giorgio Busco (classe 1995, 187 cm). Il Cocuzza si presenta come una delle squadre da battere. Ripescata in C Regionale, la formazione filippese può vantare un team fisicamente possente, su tutti il Bulgaro Niky Balev 207 cm: anche le presenze di Albana e Terrana aumentano notevolmente il tasso tecnico del gruppo allenato da Ciccio Romeo.

Il roster del Minibasket Milazzo

Il roster del Minibasket Milazzo

Le alte gare si disputeranno domenica 13 ottobre. Alle 18 al PalaTracuzzi (arbitri Centorrino di Venetico e Patti di Milazzo), l’Amatori Messina ospita il Minibasket Milazzo, anche in questo caso si tratta di un “remake”, i due team infatti si sono incontrati sabato scorso nel Memorial Di Maio. I nero arancio avranno un Arrigo in più rispetto al match amichevole, una presenza importante soprattutto sotto canestro e per l’intensità che la rocciosa ala mette in campo. La formazione allenata da Mario Maggio riparte dalla C Regionale e dovrà calarsi nella mentalità della nuova categoria, dopo 8 stagioni vissute in DNC. Avversario dei peloritani il Milazzo allenato da Lillo Lucifero. La matricola mamertina ha cambiato pochissimo rispetto alla scorsa stagione. A Messina non potrà schierare la sua torre, Li Vecchi, ma avrà a disposizione Cassisi e Giorgianni. Dopo la vittoria nel quadrangolare giocato a San Filippo del Mela, il Milazzo vorrà ripetersi, ma l’Amatori cercherà di sfruttare il fattore campo.

Cambia location la gara fra Paceco e Cefalù (affidata a Barberi e Calandra di Palermo). La società trapanese si è vista negare la Palestra Comunale e dovrà emigrare a Trapani, Palestra “Biagio Amico”. Senza palazzetto si è dimesso coach Barbera e sono andati via i giocatori più rappresentativi: Giacalone, Oddo e Pollina. La squadra pacecota formata da molti giovani e affidata a Michele Pellegrino affronterà il Cefalù ancora affidato alle cure di Max Fiasconaro. Anche i “normanni” in campo con una formazione giovane, senza gli annunciati americani, e con Carmelo Ettaro (ex Patti) il riconfermato play Lombardo ed il lungo argentino Gabv Gonzalez.

Max Fiasconaro, coach del Cefalù

Max Fiasconaro, coach del Cefalù

Domenica in campo anche Studentesca Licata e Virtus Trapani. Due formazioni con tanti under sul parquet; gli agrigentini guidati da Dario Provenzani si affideranno al capitano La Marca e ad un nugolo di giovani alcuni dei quali provenienti dal vivaio della Cestistica Licata. La Virtus ha deciso di puntare sui giovani, il roster è composto da alcuni giovani provenienti dalla Pallacanestro Trapani e dei migliori atleti virtussini nati nel 95-96-97, allenati dal nuovo coach Nino Colomba. I “veterani” sono i classe ’92 Vassallo e Perrone. Arbitreranno il match Esposito di Santa Croce Camerina e Giunta di Ragusa.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com