Un pareggio ed una sconfitta nel derby per gli Allievi e Giovanissimi del Messina

Partita equilibrata quella andata in scena tra Salernitana e Messina, due squadre che cercano la vittoria, alla fine ne esce fuori un pareggio che può accontentare tutti, soprattutto, considerando che i peloritani erano rimaneggiati per le assenze di Fiumara, squalificato, Bossa e Pancari indisponbili. I ragazzi di Cosimini giocano bene e già al 3’ sfiorano il vantaggio con una punizione di Longo che fa la barba al palo. Al 7’ si vede la Salernitana che, in ripartenza, arriva al tiro per la strepitosa parata di Comandè. Al 10’ punizione per il Messina con Leo Mariano che impegna De Luca che respinge. Al 39’ altra punizione, questa volta per i padroni di casa che vanno vicini al gol. Nella ripresa riparte subito la Salernitana con un’incursione sulla fascia, cross e colpo di testa di Somma, alto sulla traversa. Al 10’ Carini prende palla al limite dell’area, la conclusione è alta. Al 12’ la Salernitana passa in vantaggio, su un cross dalla destra interviene il giallorosso Baffo che devia alle spalle di Comandè. Al 18’ il Messina pareggia con Ancione che s’incunea in area da destra verso sinistra e giunto sul dischetto lascia partire un rasoterra che s’insacca nell’angolo alla sinistra del portiere. Al 20’ il Messina manca il raddoppio con Longo che raccoglie una punizione dalla trequarti e, a due passi dalla porta, manda alto. Al 27’ il Messina rischia quando Tandara batte una punizione con la palla che attraversa tutta la linea di porta senza che nessuno riesca a toccarla. 36’ incursione di Ancione sulla fascia destra sul cross arriva Amendolia dalla parte opposta e manda a lato. E’ l’ultima occasione prima del triplice fischio del direttore di gara che sancisce la fine delle ostilità.

ALLIEVI NAZIONALI
SALERNITANA-MESSINA 1-1
Salernitana: De Luca, Imperiale, Pappalardo (30’ st Esposito), Zaccariello, Alivernini, Santaniello, Trovè (30’ st Mercogliano), Somma, Tandara, Turco (40’ st Menichini), Ciuccio. All. L.Padovano
Messina: Comandè, Andaloro, Leo M. (1’ st Mendolia), Molino (8’ st Velardi), Zavaglia, Baffo, Scaffidi (13’ st Ancione), Saggio, Leo D. (40’ pt Amendolia, Carini, Longo (35’ Presti F.). All. G.Cosimini
Arbitro: M.Marotta di Sapri
Reti: 12’ st Baffo (aut.), 18 st’ Ancione.

Una fase del derby dello Stretto

Seduta d’allenamento per i Giovanissimi

Sicuramente un punto sprecato per il Messina, in una gara a lunghi tratti dominata. La pecca principale con cui è arrivata la sconfitta sta nell’approccio iniziale che permetteva allo sgusciante Spina di siglare una doppietta nei primi dieci minuti. Poi, quando la gara poteva cambiare radicalmente, l’errore dal dischetto che avrebbe riportato ai giallorossi il pareggio ed una spinta in più per tentare il colpaccio. La cronaca: al 3’ contropiede della Reggina, lungo lancio dal centrocampo con Spina che taglia in mezzo ai due centrali di difesa e deposita la palla in rete. All’8’ si vede il Messina con Tritone che tira e sfiora il palo. Al 10’ si rivede il veloce Spina che parte dalla fascia, entra in area e beffa Meo con un pallonetto per il raddoppio dei calabresi. Dopo il doppio colpo iniziale è il Messina a fare la partita ed al 15’ arriva il pallonetto di Tritone che sorvola di poco la traversa. Al 30’ Aiello controlla in area e mentre sta per calciare viene sgambettato da tergo, l’arbitro incomprensibilmente lascia continuare. Gli amaranto si lasciano andare spesso alla perdita di tempo ed il gioco risulta spezzettato. Nella seconda parte il Messina si rifà sotto ed al 6’dimezza lo svantaggio con una punizione centrale da venti metri, Triolo con il suo destro fa partire un tiro con la palla che s’insacca sotto la traversa. 12’ azione sulla fascia di tritone ma Presti non sfrutta l’ottimo cross. Al 20’ ancora Tritone sulla sinistra, entra in area e viene falciato da Arena, l’arbitro fischia ed assegna il rigore che potrebbe riportare in parità i giallorossi. Batte lo stesso Tritone, la sfera colpisce l’incrocio e batte a terra fuori dalla linea sino all’intervento del portiere. La Reggina cerca di colpire solo in contropiede. Al 30’ buona opportunità per Aiello che scende sulla fascia destra ed invece di rimettere al centro tenta la conclusione personale ribattuta da un difensore. La Reggina congela la gara con le perdite di tempo e nel finale arriva l’esagerata espulsione di Lo Vecchio con cui si chiude la partita.

GIOVANISSIMI NAZIONALI
REGGINA-MESSINA 2-1
Reggina: Latella, Iannò, Chiappetta, Ielo (23’ pt Sapone), Arena, Franco (30’ st D’Agostino), Isabella, Tringali, Maiorano (10’ st Saba), Spina (36’ st Tramontana), Emmi (27’ pt Gioffrè). All. A. Mercuri
Messina: Meo, Mirabile (30’ st Lo Vecchio), Chiofalo, Presti, De Luca (13’ pt Iacono), Triolo, Di Stefano, Balsamà (34’ st Maisano), Aiello, Tritone (27’ st Barbera), Di Vincenzo (2’ st Cafarella). All. A.Crisafulli
Arbitro: C.Volpe di Vibo Valentia.
Reti: 3’ e 10’ Spina, 6’ st Triolo
Espulsioni: 36’ st Lo Vecchio

Commenta su Facebook

commenti