Il neo ds Pagni: “Che rapporto con Lo Monaco. Portai Corona a Taranto”. Mounard nel mirino?

Danilo Pagni

È il 39enne Danilo Pagni il sostituto del dimissionario direttore sportivo Fabrizio Ferrigno. Il Messina è pronto a lanciarsi con decisione sul mercato di gennaio e ha affidato le chiavi all’ex dirigente della Salernitana, che traghettò la neonata società di Lotito e Mezzaroma al salto di categoria dalla D alla Seconda Divisione.

Il nuovo direttore sportivo del Messina Danilo Pagni

Il nuovo direttore sportivo del Messina Danilo Pagni

Contattato telefonicamente prima dell’ufficialità da parte del club, Pagni ha tenuto prima di tutto ad evidenziare il grande feeling con il patron del club giallorosso: “Ho un rapporto storico con la famiglia Lo Monaco ed è un piacere tornare in Sicilia, anche perché mio padre Dante ci ha allenato per anni”. Un riferimento alle avventure vissute dal tecnico a Gela, Agrigento e Barcellona Pozzo di Gotto.

“Fa piacere ripartire da Messina, anche perché con Pietro Lo Monaco siamo in contatto da anni e c’è grande stima tra di noi. Lo stesso vale per mio padre, che lo conosceva altrettanto bene”. In riva allo Stretto Pagni ritroverà almeno altri due volti noti: “Faccio il direttore sportivo ormai da 14 anni ed in occasione delle mie esperienze con il Vittoria (con il quale ottenne la promozione dalla D alla C2, ndc), il Castrovillari, il Gallipoli e la Salernitana ho avuto modo di trattare con Lo Monaco. Mirko Stefani era con me ad Arezzo e ho avuto la fortuna di portare Giorgio Corona a Taranto, in C1, con il contributo economico del Mantova (con cui aveva militato nel precedente biennio in B, ndc)”.

Per Danilo Pagni un ampio curriculum. In 14 anni esperienze a Vittoria, Castrovillari, Gallipoli, Taranto, Salerno, Verona ed Arezzo

Per Danilo Pagni un ampio curriculum. In 14 anni esperienze a Vittoria, Castrovillari, Gallipoli, Taranto, Salerno, Verona ed Arezzo

Pagni è stato anche capo degli osservatori per il centro sud del Chievo Verona, società con la quale il Messina ha rinnovato in estate la comproprietà di Enrico Pepe, mentre l’avventura nell’Arezzo è durata soltanto pochi mesi.

In vista del prossimo mercato il Messina si è affidato ad un autentico specialista, che non nasconde di avere seguito con grande attenzione il girone C di Lega Pro: “Posso dirvi senza timore di smentita che lo conosco a menadito… Ho seguito con attenzione anche Grassadonia, anche se non l’ho mai affrontato da avversario”.     

Da Salerno rimbalza già la voce che dopo Pagni potrebbe sbarcare in riva allo Stretto l’esperto trequartista francese David Mounard. Il 34enne originario di Chantilly è praticamente fuori rosa e quindi nella lista degli esuberi. Il suo nome sarebbe anche in cima alla lista dei desideri dello staff tecnico e non a caso è stato affiancato ai peloritani già nelle scorse sessioni di mercato. Il suo arrivo colmerebbe la lacuna rappresentata dal trasferimento del portoghese Pedro Miguel Costa Ferreira alla Virtus Entella in serie B, aprendo magari le porte alla cessione di Vincenzo Pepe, che non è riuscito a rispettare le grandi aspettative estive.

Il francese David Mounard, possibile obiettivo di mercato di Pagni

Il francese David Mounard, possibile obiettivo di mercato del Messina di Pagni

Pagni  ha già avuto Mounard alle sue dipendenze a Gallipoli (62 apparizioni e 4 reti tra B e C1) ed a Salerno (29 gare ed 11 marcature in D). La sua quarta stagione in granata anche la più amara, con appena 4 gettoni all’attivo. Ma è ovvio che in una piazza come Messina si candiderebbe ad una maglia da titolare con una certa continuità, con l’unico ostacolo rappresentato dell’età media che già comporta la rinuncia ad uno tra Bjelanovic e Corona.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com