Ottima prestazione per la Costa d’Orlando in amichevole. Superata Cefalù 88-68

Costa d'Orlando

Era il primo impegno di un certo livello nel precampionato della Irritec Costa d’Orlando che al PalaValenti incrocia la Zannella Cefalù. Ottimi numeri per il team bincorosso di coach Condello che ha sciorinato una bella prestazione, pur essendo alle prese con una preparazione molto intensa in questa fase di lavoro finalizzata ad arrivare pronta al Campionato di serie C Silver, torneo in partenza tra meno di due settimane. Si nota subito la stanchezza dei giocatori di Cefalù che soffrono i carichi di lavoro e questo incide sulla condizione atletica del collettivo, che continua però ad allenarsi nella previsione di dover affrontare la prima fase della stagione nelle migliori condizioni. Alla palla a due sono fuori per infortunio sia Persano (Zannella) che Cusenza (Costa d’Orlando). Paladini in campo con Danna, Marinello, Boffelli, Sgrò e Fall. Mister Priulla risponde col quintetto con Cooper, Sodero, Mollura, Sims e Malagoli.

Un time out della Costa

Un time out della Costa

Pronti via, non passano nemmeno 120 secondi e Marco Mollura è costretto ad abbandonare il campo per un risentimento all’inguine: sembra quasi un déjàvu della passata stagione quando il trapanese ha subito proprio su questo campo un brutto infortunio. I padroni di casa, in vantaggio di preparazione, partono fortissimo e non si voltano più indietro, e vista la differenza fisica puntano sulla velocità facendo registrare un parziale a loro favore di 19-5. Il Cefalù non reagisce e il primo quarto si chiude sul 28-17 con schiacciata finale di Fall a suggello. Il solo Sims prova a scuotere i suoi ed a tenere aperto il match con i suoi canestri. Intanto il centro Malagoli va a canestro dopo 14 minuti di gara. Si va all’intervallo lungo con il Cefalù sotto nel punteggio 44-38 (16-21 il secondo quarto). Si torna sul parquet ma la musica non cambia anzi i padroni di casa dominano in lungo e in largo con la Zannella che si scopre e concede diversi contropiede andati a buon fine. Poche idee per gli uomini di Priulla che non sfruttano lo strapotere fisico e anziché giocare sotto canestro, cercano invano il tiro da fuori. Parziale pesante con i padroni di casa che fanno segnare un 20-9 (triple per Boffelli, Carpinteri e Danna) e si aggiudicano pure il terzo quarto conclusosi con un parziale di 27-16: 71-54 il punteggio. Sodero subito sgancia una tripla delle sue, illudendo il numeroso pubblico presente ma l’andazzo non cambia e i suoi compagni perdono pure il quarto e ultimo periodo per per 17-14. La partita si conclude 88-68 per la Costa d’Orlando che ha nettamente meritato il successo e mostrato un gioco più fluido e piacevole.

Fall in marcatira su Cooper

Fall in marcatira su Cooper

Per la Zannella un passo indietro rispetto alla vittoria convincente arrivata con l’Aquila Palermo. Giocatori ancora lenti e macchinosi, coach Priulla non sarà di certo soddisfatto e avrà molto da ridire dai suoi ma le partite che contano devono ancora cominciare. A fine partita Mollura ha tranquillizzato tutti dicendo di aver abbandonato il campo per precauzione. Per la Costa d’Orlando buone sensazioni ed un primo mattoncino incastonato in vista dei prossimi ravvicinati test, quelli del 16 e 18 settembre contro la Green Basket Palermo e di giorno 20 nel retourn match di Cefalù.

Il commento dell’allentore biancorosso: “Nonostante tutte le attenuanti del caso – dichiara Condello a fine gara -, sono comunque molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Visto l’infortunio occorso a Kevin (Cusenza, ndr), ho provato alcune varianti di gioco, schierando per molti minuti Boffelli da 4 tattico, una soluzione che rispolvererò sicuramente quando cominceremo a giocare sul serio.”

Costa d’Orlando-Zannella Cefalù 88-68
Parziali: 28-17; 44-38; 71-54; 88-68
Costa: Danna 12, Boffelli 20, Marinello 19, Crisà, Carpinteri 9, Leonzio, Sgrò 7, Fall 21. All: Priulla
Zannella Cefalù: Cooper 8, Sims 17, Malagoli 9, Sodero 17, De Lise 6, Terrasi 5, Cefalù 5. All: Priulla

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti