Ortisi, esami escludono lesioni alla clavicola. Lia dovrà sottoporsi a terapie

RagusaRagusa sotto il settore ospiti (foto Paolo Furrer)

Martedì pomeriggio il Messina riprende gli allenamenti al “Franco Scoglio” dopo la breve sosta per le festività pasquali. Arrivano indicazioni parzialmente confortanti dai due terzini infortunatisi a Castellammare contro la Juve Stabia capolista. L’esterno sinistro Pasqualino Ortisi si è sottoposto ad un esame radiografico che ha escluso fratture e lesioni alla clavicola contusa in un contrasto in avvio di gara al “Menti”. Lo staff medico chiarirà nei prossimi giorni gli effettivi tempi di recupero.

Modica

L’ingresso in campo di Modica (foto Paolo Furrer)

L’esteno destro Damiano Lia ha invece una caviglia tumefatta e dovrà iniziare una terapia riabilitativa. L’auspicio è che il recupero possa concretizzarsi in tempi rapidi, dopo la lunga assenza che tra novembre e gennaio fu originata proprio da un fastidioso problema alla caviglia e da alcune ricadute. Davvero sfortunata la stagione dell’ex Vibonese, che ha collezionato fin qui 21 presenze, saltando ben 14 partite tra campionato e Coppa Italia.

In classifica restano quattro i punti di distacco dai playoff (ma il Foggia è in vantaggio negli scontri diretti) mentre si è dimezzato nell’arco di un paio di settimane il margine sui playout, ridotto adesso ad appena quattro lunghezze sulla Turris, al netto dello svantaggio del Monterosi, che al momento retrocederebbe direttamente in D al pari del Brindisi per il -9 dal quintultimo posto. Assume quindi un’importanza fondamentale la gara di domenica prossima con la formazione laziale, alla disperata ricerca di punti salvezza.

Giunta

Giunta in campo nella ripresa (foto Paolo Furrer)

Contro gli stessi cinque avversari in cui all’andata arrivò un solo punto (a Crotone, con un rocambolesco 3-3), il Messina ha ottenuto due punti (i pareggi a Latina e Benevento), con l’aggravante che a novembre maturò anche un altro ko nel recupero con il Taranto. Se in quel mese terribile il Messina restò a secco, strappando un solo pareggio in sei gare, questa volta il bilancio è appena più lusinghiero (appunto per i due pari in cinque giornate). Al netto di discusse decisioni arbitrali, preoccupano i sette gol incassati nelle ultime due gare.

Serve quindi una reazione, anche perchè le successive tre avversarie (il Catania e il Monopoli in trasferta, il Potenza in casa) cercano tutte punti determinanti per conservare la categoria. Domenica torneranno a disposizione dopo la squalifica Manetta e Frisenna mentre il Giudice Sportivo fermerà Polito ed Emmausso. Da valutare le condizioni di Civilleri, fermato da un problema al costato e poi da una distorsione alla caviglia. Inizia una settimana chiave per evitare un altro finale di stagione denso di patemi.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, dal 2023 assistente amministrativo in istituti secondari e licei a Piacenza