Orlando-Coralli, il Messina di Zeman va: 2-0 al Biancavilla. Playoff a un passo

OrlandoOrlando celebrato da Bruno (foto Nino La Macchia)

Alla prima casalinga del tecnico i giallorossi battono la formazione allenata da Mascara, collezionando la seconda vittoria consecutiva. Il classe 2001 apre le marcature nel primo tempo, raddoppia il “Cobra” ad inizio ripresa. Super Avella sbarra la strada agli ospiti. Finale in dieci per l’espulsione di Fragapane. 

Il pre-partita. Debutto casalingo per Karel Zeman sulla panchina del Messina dopo il rotondo successo di Corigliano. Il tecnico giallorosso opta per Bruno dal 1’ come unica novità rispetto alla vittoriosa gara di domenica scorsa. Assente per squalifica Ott Vale. Sono Coralli, Crucitti e Orlando a comporre il tridente offensivo. Di fronte il Biancavilla allenato da Mascara, nel gruppo delle seconde in classifica e reduce da quattro risultati utili consecutivi. Non c’è Guerci, fermato dal Giudice Sportivo. Rabbeni al centro dell’attacco. Parte dalla panchina l’ex Maiorano.

Coralli

Coralli difende un possesso

La cronaca. Il primo sussulto è di marca ospite con il rasoterra di Graziano che chiama all’intervento Avella. Risponde il Messina al 15’ con il colpo di testa di Coralli, sfera di poco sopra la traversa. Tre minuti più tardi la squadra di Zeman prova a sfruttare un calcio piazzato: sul colpo di testa di Ungaro la sfera carambola su Crucitti e poi trova la deviazione di un difensore in corner. Al 24’, sul corner battuto da Sampietro, c’è la sponda di Coralli per Ungaro che insacca di testa: l’arbitro ravvisa un’irregolarità del centravanti e annulla il gol. Il Messina preme e sessanta secondi dopo sfiora ancora il bersaglio con Crucitti. Al minuto 30 il risultato si sblocca grazie al guizzo di Orlando, alla sua terza marcatura in campionato. Il classe 2001 viene lanciato in profondità da Crucitti, controlla bene il pallone e calcia con potenza e precisione indirizzando all’angolo opposto, in maniera imprendibile per Genovese. Andato sull’1-0, il Messina avrebbe subito l’opportunità per raddoppiare, ma Coralli divora a tu per tu con Genovese, sul suggerimento di Frapapane ancora da calcio da fermo. Si va al riposo con i peloritani meritatamente avanti.

Orlando

Orlando firma la sua terza rete in campionato (foto Nino La Macchia)

Al 4’ della ripresa Coralli libera al tiro Orlando che conclude sul primo palo trovando l’opposizione di Genovese. L’appuntamento col 2-0 è solo rimandato di qualche istante. Sul corner seguente, Sampietro serve in mezzo per Coralli che stacca in perfetta solitudine e spedisce alle spalle del portiere ospite, siglando la sua seconda rete stagionale. Finalmente il morso del Cobra. Il Biancavilla prova a reagire. Al 15’ Avella salva la propria porta su Rabbeni, poi Lucarelli manda alto. Ancora Avella grande protagonista deviando sopra la traversa sul tentativo di testa di Scoppetta e, subito dopo, sventando la minaccia con un altro miracoloso intervento su Bonaccorsi. Esce tra gli applausi Coralli, dentro Esposito. Biancavilla sfortunato al 22’, quando il gran diagonale dal limite di Maimone si infrange sul legno. Mascara tenta il tutto per tutto con un doppio cambio: spazio a Maiorano e Mino per Ancione e Rabbeni. Padroni di casa in 10 dal 33′ per l’ingenua doppia ammonizione a carico di Fragapane. Inutili le proteste del terzino che rimedia il secondo giallo per un fallo di mano. Il Messina adesso deve resistere al forcing del Biancavilla e Zeman inserisce Strumbo al posto di Orlando per ridisegnare la squadra rimasta in inferiorità numerica. Siclari rileva, quindi, Buono. I giallorossi non soffrono più di tanto e divorano addirittura il terzo gol con il neo entrato Siclari che fallisce un rigore in movimento, completamente solo davanti a Genovese, scheggiando il palo esterno. La scena da Mai dire gol si ripete qualche attimo dopo, con Siclari che sciupa la nuova chance, calciando sul corpo del numero uno ospite, prima dei titoli di coda. Il Messina vince 2-0 e supera il primo vero esame della gestione Zeman. La zona playoff adesso è a un soffio.

De Meio

De Meio cerca di evitare un avversario (foto Nino La Macchia)

Il tabellino. Messina-Biancavilla 2-0
Messina: Avella, De Meio, Fragapane, Sampietro (26’ st Saverino), Ungaro, Bruno, Cristiani, Buono (41′ st Siclari), Coralli (18’ st Esposito), Crucitti, Orlando (36′ st Strumbo). A disp. Pozzi, Forte, Giordano, Nardelli, Bonasera. All. Karel Zeman
Biancavilla: Genovese, Asero, Maimone, Marcellino (11’ st Leotta), Scoppetta, Bonaccorsi, Graziano, Viglianisi, Rabbeni (23’ st Mino), Ancione (23’ st Maiorano), Lucarelli. A disp. Anastasi, Lo Presti, Tedeschi, Guarnera, Indelicato, Messina. All. Giuseppe Mascara
Arbitro: Marco Russo di Torre Annunziata
Assistenti: Michele Rispoli di Locri e Mattia Roperto di Lamezia Terme
Marcatori: 30’ pt Orlando (M), 5’ st Coralli (M)
Espulsi: Fragapane (M) per doppia ammonizione al 33′ st. Ammoniti: 35’ pt Sampietro (M), 41’ pt Scoppetta (B), 1’ st Marcellino (B), 13’ st Buono (M), 25’ st Fragapane (M)
Note – Calci d’angolo 4-7 per il Biancavilla. Recupero pt 1’, recupero st 4′.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva