Orlandina, Robustelli: “Con la Viola un grande derby. Riaccendiamo la passione”

Orlandina BasketBaldassarre effettua una rimessa

Si avvicina il derby di Reggio Calabria per la Infodrive. Il tecnico Rodolfo Robustelli sul portale Reggioacanestro ha illustrato i temi d’interesse della sfida in programma in riva allo Stretto, sottolineando il prestigio che la piazza paladina riveste per l’intero movimento: “Capo d’Orlando rappresenta una piazza storica, logisticamente fantastica. Ha vissuto anni importanti e standard elevatissimi nella pallacanestro italiana, per cui all’inizio la serie B veniva vista con diffidenza. Poi al palazzetto si è respirato entusiasmo anche se tocca a noi riconquistare la piazza. So che basta una scintilla per fare riaccendere la passione perché qui si respira grande competenza”.

Orlandina Basket

Sandri si fa largo in area

Inizio horror e cambio di guida tecnica per i biancoazzurri che, con sofferenza, stanno cercando di invertire la rotta, a testimonianza di un torneo molto complicato e indecifrabile. “La società non fa mancare nulla ma l’inizio da un punto di vista dei risultati non è stato quello che volevamo né speravamo. Coach Sussi ha provato a dare una scossa optando per le dimissioni, adesso stiamo ripartendo con ovvio ritardo, provando a rimettere a posto la stagione. Non ci sono partite scontate, ogni risultato va sudato e sul campo si nota grande equilibrio. La difesa è l’arma di fabbrica del girone, l’incertezza regna sovrana”. 

La Viola è fanalino di coda ma resta una squadra dal grande blasone che, al pari dell’Orlandina, vuole risalire la classifica, come dimostra l’ultimo successo ottenuto su Lumezzane. “Reggio si è sbloccata e mi aspetto un derby fantastico, difficile e che richiederà un’attenzione elevata. Vanta nomi importanti e giocatori fuori categoria. Paga l’inizio tardivo nella costruzione del roster e nella preparazione atletica ma giocatori del calibro di Renzi, Balic, Marchini e Spizzichini non rispecchiano la classifica attuale, che è bugiarda”. 

Orlandina Basket

Vecerina vola a canestro

La formazione del tecnico ex Avellino sta cercando nuove certezze in palestra, nel corso di allenamenti finalmente qualitativi per via di una ritrovata completezza d’organico dopo svariati infortuni. “Arriviamo in un momento particolare per via di un riposo forzato. La squadra sta cercando di trovare solidità negli allenamenti, tornando al completo dopo gli infortuni subiti, in primis quello di capitan Laganà, che per noi è fondamentale. Stiamo cercando continuità nel lavoro, che rappresenta la base. La squadra è composta da nomi importanti come Sandri, Vecerina, Baldassarre e Passera, oltre a tanti giovani futuribili come Klanskis e Triassi, che danno un grande aiuto al pari di Okereke e Binelli, al suo primo vero anno da professionista dopo una trafila oltreoceano. Imboccheremo la rotta giusta quando potremo lavorare per settimane al completo”.  

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.