Nuova Igea Virtus, l’attaccante arriva dalla Campania: firma Alberto Cirelli

Nuova Igea VirtusAlberto Cirelli con la maglia del Sorrento

La Nuova Igea Virtus ha il suo nuovo ariete. Sarà Alberto Cirelli, napoletano classe 1997, il terminale offensivo dell’undici allenato da Pasquale Ferrara. Classico uomo d’area, con importanti esperienze alle spalle in serie D ed Eccellenza con l’Arzanese, il Pianura e il Casoria.

Nuova Igea Virtus

L’attaccante Alberto Cirelli tesserato dalla Nuova Igea Virtus

Ha iniziato la scorsa stagione nelle fila del Sorrento in D, per poi finirla in Eccellenza nel Real Forio. Cirelli si presenta così: “Sono un attaccante centrale, preferisco giocare da solo in avanti o in coppia con un’altra punta. Il modulo che prediligo è il 4-2-3-1. Il mio piede forte è il destro, ma ho fatto tanti goal anche con il sinistro”.

“Approdo a Barcellona con tanta voglia di far bene in una piazza prestigiosa. La fiducia del mister e del ds Bottari è stata determinante per la mia scelta, e poi desideravo cambiare aria e misurarmi in una nuova realtà”. In giallorosso Cirelli ritroverà un vecchio amico, Amedeo Vincenzi. “Ci conosciamo bene fuori dal campo, pur non avendo mai giocato insieme”.

Nuova Igea Virtus

Alberto Cirelli con la divisa del Pianura

In precedenza il club aveva annunciato gli arrivi del difensore Angelo Della Guardia dall’Agropoli, del centrocampista Amedeo Vincenzi, proveniente dai laziali del Favl Cimini, del portiere Francesco Maggi, prelevato dai molisani dell’Olympia Agnonese e del centrocampista Giovanni Biondo, l’anno scorso in D a Cittanova. Definite anche le conferme di Maurizio Dall’Oglio, Antonio Isgrò, Gabriele Franchina e Fabio Presti.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma