Novelli: “Tra Caruso e Lai sana concorrenza. Foggia ha potenziale inespresso”

Raffaele NovelliRaffaele Novelli, tecnico dell'Acr, osserva i suoi calciatori dalla panchina (foto Giovanni Chillemi)

Un girone d’andata terminato a 33 punti, in testa alla classifica in attesa dei recuperi. Raffaele Novelli non è però tipo da fare voli pindarici e dopo il 3-0 inflitto al Sant’Agata la parola d’ordine è cautela: “Mi dedico al campo, poi ognuno può dire ciò che vuole, ma anche le vittorie le analizzo senza farmi trascinare dai facili entusiasmi. Alle volte mostriamo le nostre qualità migliori, altre volte no. Alle volte il risultato copre qualche disattenzione o errore, altre volte le amplifica, ma io analizzo il tutto senza dimenticare nulla. Siamo bravi a costruire ogni giorno e migliorarci sui dettagli. Bisogna lavorare anche sulle cose apparentemente banali, sono quelle che fanno tutta la differenza del mondo”.

Biondo

Biondo opera un rinvio sotto gli occhi di Arcidiacono (foto Giovanni Chillemi)

Dopo due pareggi di fila l’Acr Messina è tornato al successo contro un avversario che era affamato di punti per la salvezza: “Il S. Agata è una buona squadra, molto equilibrata in tutti i reparti. Gioca il 3-4-3 con buoni attaccanti. Siamo stati noi bravi a muovere la palla con pochi tocchi pur soffrendo, ma le vittorie come questa rendono dolce anche la sofferenza. Guarderemo la classifica all’ultimo secondo dell’ultima partita. Pensiamo a noi stessi e non gli altri perché noi dobbiamo fare punti”.

L’avvicendamento tra i pali è stato la novità di giornata. Novelli spiega così la decisione di lanciare subito il neo acquisto: Caruso era nelle idee ma non è qui per colpa di Lai che ha ottime qualità. Anche il portiere, infatti, può essere ruotato perché non è un corpo estraneo al resto della squadra. La rosa è di 23 elementi e la società non ha lesinato sforzi in nessun reparto. Una concorrenza sana migliora tutti”.

Giofrè in marcatura (foto Giovanni Chillemi)

L’Acr, come il Rende e il Sant’Agata, ha disputato tutte le 17 gare previste. Se la Lnd procederà o meno alla sospensione del campionato non è un aspetto che turba i pensieri di Novelli: “Non penso allo stop ma al prossimo allenamento di martedì cercando di aumentare la qualità di lavoro. Se poi arriverà lo stop alleneremo altre caratteristiche perché ci siamo fermati pochissimo da inizio stagione. Dobbiamo ancora crescere col gruppo che abbiamo, non so se il mercato porterà novità. Questo dovete chiederlo ai nostri dirigenti. Manfrellotti, Vacca e Addessi sono recuperati insieme a Lavrendi, l’unico un più indietro. Tutti non avvertono più difficoltà ma sanno che devono continuare a lavorare col gruppo”.

Sul tabellino dei marcatori la doppietta di Foggia, adesso in cima alla classifica marcatori, e il centro dell’ispirato Arcidiacono, autore di quattro reti nelle ultime quattro partite:Foggia racchiude un lavoro di squadra, troviamo soluzioni da azioni e lui intelligentemente le finalizza sapendo come muoversi. Ha un grande potenziale non ancora del tutto espresso e io voglio tirare ancora fuori tutte le sue qualità per far sì che si possa completare. Arcidiacono lo conosco bene per averlo avuto a Sorrento, quando non porta palla prende meno colpi e arriva sotto porta più lucido. Gioca uno-due tocchi procurando molti fastidi agli avversari. Il passettino brevilineo lo aiuta nel portare palla e sfrutta questa caratteristica. Ognuno deve lavorare in funzione dell’altro pensando al noi e non all’io“.

The following two tabs change content below.