Non bastano Archie ed un grande cuore all’Orlandina, k.o. allo scadere con Brescia

time out Upea

Inizia con una sconfitta il torneo dell’Upea Orlandina che esce sconfitta per 85-83 dalla trasferta di Brescia. Un risultato deciso a fil di sirena, tra qualche errore di troppo, ma che non può lasciare rimpianti nel gruppo paladino per il debutto nel torneo di LNP Adecco.

Upea Orlandina: gruppo

Upea Orlandina: gruppo

La compagine di coach Pozzecco mette in mostra un grande cuore e tanta determinazione sfiorando l’impresa contro la quotata Centrale del Latte di coach Martelossi, finalista degli ultimi play-off promozione della vecchia Legadue.

In casa paladina pesano inevitabilmente le assenza: il pivot Sandro Nicevic non può scendere in campo per problemi di tesseramento perché dalla Croazia non è arrivato il transfer, ed all’ultimo arriva anche il forfait di Gianluca Basile fermato da un fastidio muscolare che preoccupa anche in considerazione delle prossime gare.

Rotazioni ridotte per il quintetto nebroideo con il Poz che già era privo del play Wright, tagliato nei giorni scorsi per motivi fisici (ma anche tattici) e che immediatamente si è accasato a Gineva in Svizzera, oltre che del centro Pellegrino di cui da tempo ormai si sono perse le traccie. Inevitabile che già in vista dell’esordio interno con Biella si potrebbero attendere delle novità di mercato.

Al Centro Sportivo San Filippo, prevale la linea verde con una sfida diretta tra i giovanissimi Procacci e Laquintana. Il giovane atleta pugliese conferma qualità e personalità già mostrate in precampionato, Ottima la prova anche dello statunitense Dominique Archie (ben 29 punti). Non a caso i due giocatori sono anche “maltrattati” dalla difesa bresciana.

Laquintana confortato da sanitari e tecnici dopo aver subito una gomitata

Laquintana confortato da sanitari e tecnici dopo aver subito una gomitata

Primo quarto a ritmi intensi che si chiude sul 24-22, buona partenza nel secondo ma la mancanza di cambi soprattutto a cospetto di quelli operati dai bresciani che gettano nella mischia gente come Giddens e Di Bella si paga e le formazioni vanno all’intervallo sul +8 (44-36) per i locali.

Il grande cuore degli atleti di Pozzecco ribalta a sorpresa gli equilibri, si ricuce il gap ed addirittura si passa a condurre nonostante anche qualche problema fisico per alcuni atleti. La sfida è vibrante, si combatte punto a punto ed il terzo periodo si conclude con il +1 (59-60) per gli ospiti.

Nell’ultimo periodo, Brescia riordina le idee e sembra giocare come il gatto con il topo, irridendo gli avversari già provati sul piano fisico. Padroni di casa con una striscia utile, ed un tecnico chiamato a coach Pozzecco sembrano ipotecare il match.

L’Upea, però, non demorde e gioca fino in fondo le sue carte pur perdendo per falli Marco Portannese, rientrano sul parquet sia Archie che Laquintana. L’americano è una piacevole sorpresa per il pubblico, una conferma per quanto visto in preparazione, risulta imprendibile per la difesa bresciana portando i suoi sull’83-83 pari a 15″ dalla fine.

time out Upea

time out Upea

Lo spettro dei supplementari è all’orizzonte, il fallo di Ciribeni su Fultz porta ancora avanti la squadra di casa dai liberi, l’Orlandina decide di giocare per il successo, ma il tiro allo scadere assegnato ad Archie trova il ferro e Laquintana non trova il tap-in che sarebbe valso l’over time.

«I ragazzi devono essere orgogliosi – dichiara coach Pozzecco a fine gara– siamo stati a dir poco commoventi. Sono successe cose troppo penalizzanti per noi, l’ultima il colpo che ha preso Laquintana. I ragazzi sono stati straordinari e hanno giocato dando tutto quello che avevano».

«Avevo un sogno e ci siamo andati vicini – continua il Poz – la partita è stata memorabile per spettacolo e intensità. Questa squadra deve giocare per farsi amare della gente, dobbiamo ringraziare i tifosi che sono venuti fino a qui. Volevo che i ragazzi stessero vicino a Tommy che aveva dolore. Dobbiamo sempre stare uniti nei momenti di difficoltà».

Centrale del Latte Brescia – Upea Capo d’Orlando 85-83

Parziali: 24-22, 20-14, 15-24, 26-23;

Centrale del Latte Brescia: Giddens 17, Slay 23, Rinaldi 12, Fultz 13, Procacci 6, Loschi 3, Cuccarolo 4, Bushati 3, Di Bella 4. All.: Martellossi

Upea Capo d’Orlando: Archie 29, Portannese 17, Laquintana 7, Benevelli 18, Soragna 7, Cefarelli 5, Ciribeni, Busco n.e., Basile n.e. All.: Pozzecco.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti