Nigro: “Con l’Akragas buttata via un’occasione. A Messina troveremo un ambiente infuocato”

L'esultanza di Elio Nigro (foto Giuseppe Carucci)

L’ex giallorosso Elio Nigro ha parlato in vista della sfida con il Messina. Suo il gol che all’andata regalò al Taranto il pareggio dopo il vantaggio firmato Pozzebon. Domenica tra le due squadre sarà una delicata sfida salvezza. Queste le dichiarazioni rilasciate dal calciatore rossoblù al sito ufficiale: “Da adesso in poi dovremo pensare partita dopo partita, le gare sono tutte difficili e dovremo affrontarle con maggiore rabbia. Siamo consapevoli di aver buttato via un’occasione domenica scorsa, ma ciò ci darà una carica in più per disputare le ultime sfide come se fossero delle finali. Probabilmente con l’Akragas c’è stato un piccolo calo psicologico, anche se l’approccio non era stato negativo. Poi alcuni episodi ci hanno condannato, ma avremmo dovuto scendere in campo con più concentrazione, cattiveria ed agonismo”.

Il gol di Nigro all’andata (foto Giuseppe Carucci)

Il Messina, adesso da avversario, lo vede così: “E’ una piazza del Sud molto calorosa, stanno vivendo una stagione particolare però la squadra non è malvagia ed è ben preparata. Troveremo un ambiente infuocato, dovremo giocare quindi con grande attenzione. Occorrerà essere propositivi, ma sempre equilibrati per evitare gli errori commessi nel match di domenica scorsa, quando abbiamo subito pericolose ripartenze”.

Infine uno sguardo al campionato: “Fino a Pasqua avremo un ciclo di cinque partite che saranno molto importanti. La mia condizione atletica? Fisicamente sto bene, ho pienamente recuperato. Il 4-3-3 è un problema? Assolutamente no, sono 10 anni che faccio la mezzala”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti