Nella calza il Fc Messina trova tre punti pesanti: a Biancavilla decide Coria

Fc in vantaggioIl Fc Messina festeggia il gol partita a Cittanova

Colpaccio del Football Club Messina, che nella claza della Befana trova 3 punti pesantissimi e meritati ottenuti a Biancavilla. I giallorossi espugnano il “L’Orazio Ruiti” grazie a una zampata di Coria all’8′ del primo tempo, ma legittimano il successo di gara con una condotta esemplare sfiorando più volte il raddoppio e senza mai rischiare di subire il pari. Vittoria pesante che proietta i peloritani in vetta alla classifica e con la gara interna con il Marina di Ragusa ancora da recuperare.

Prepartita – Poche novità rispetto all’ultima uscita del 2020, con cui la squadra di Rigoli ha battuto la Cittanovese al “Franco Scoglio”. Ancora indisponibili Caballero, Camara e Kellian, mentre il 2002, Cangemi appena arrivato dal Palermo non è ancora tesserato ufficialmente. Si rivede Carbonaro, tornato titolare al posto di Dambros dopo l’infortunio che ha caratterizzato la prima parte di stagione, mentre Garetto vince il ballottaggio con Mukiele. Nel Biancavilla, sempre vittorioso tra le mura amiche, c’è da registrare l’assenza dell’ex Acr Messina Rabbeni.

Bevis, Carbonaro e Coria festeggiano il gol

Bevis, Carbonaro e Coria festeggiano il gol

Cronaca – Inizio incoraggiante per gli ospiti, al 4’ Carbonaro manca l’appuntamento con il gol dopo un bel cross di Bevis dalla sinistra, mentre un minuto dopo proprio il francese non riesce a concretizzare un buon traversone di Coria. Al 6’ Biancavilla pericoloso, bello spunto di Lo Iacono che mette in mezzo dove trova Porcaro, ma la sua inzuccata termina alta. Già all’8’ la squadra di Rigoli concretizza il buon inizio di gara trovando il gol del vantaggio grazie a Coria. La difesa gialloblù respinge un corner battuto da Garetto, Domenico Marchetti tiene viva la palla e rimette in mezzo trovando Coria che sul filo del fuorigioco infila Genoverse da due passi. Vibranti proteste dei padroni di casa che lamentano il fuorigioco dell’attaccante argentino, ma il gol viene convalidato. Al 14’ Fc Messina vicino al raddoppio,

La zampata di sinistro di Coria

La zampata di sinistro di Coria

questa volta è Alessandro Marchetti che calcia dalla distanza, palla alta di poco. Al 17’ Carbonaro va in gol sfruttando al meglio un bell’assist di testa di Bevis, ma la posizione dell’attaccante palermitano è irregolare. Il Football Club sembra comunque amministrare la gara, al 20’ altra bella punizione di Coria che trova Garetto che di testa manda alto. I padroni di casa appaiono in difficoltà, l’unica occasione è creata da Ancone, che poco prima della mezzora manda alto un calcio di punizione. Al 43’ i giallorossi vanno a un passo dal raddoppio, splendida giocata di Agnelli che imbecca Carbonaro che, nonostante il primo controllo difettoso, riesce a calciare sul primo palo, ma la risposta di Genovese è strepitosa. Un minuto più tardi, il portiere gialloblù neutralizza un tiro da fuori di Garetto forte ma centrale. Le due squadre tornano negli spogliatoi con il Football Club Messina meritatamente  in vantaggio, anzi la squadra di Rigoli può mangiarsi le mani per qualche occasione di troppo che avrebbero potuto portare al raddoppio. Il copione della ripresa non cambia, al 51′ l’Fc Messina va vicino al raddoppio, splendido cross di Ricossa dalla sinistra e tuffo di testa di Garetto che termina d’un soffio sul fondo.  Al 56′ tirocross di Max Lucarelli che mette i brividi a Marone, ma nessun giocatore del Biancavilla ha aggredito l’area ospite e l’occasaione sfuma. Iniziano i primi cambi, Pidalella si affida ad un altro ex Acr Messina, Marco Guerriera. Rigoli deve fare a meno dell’acciaccato Ricossa e inserisce Casella. Proprio Guerrirera ci prova timidamente dal limite, Marone blocca senza troppi problemi. Rigoli inizia a coprirsi e toglie Coria e Garetto in favore di Gille e Palma. La tattica conservativa dell’ex tecnico dell’Akragas sembra fruttare, il Biancavilla non riesce a produrre azioni offensive degne di nota. Anzi, ad andare vicino al gol è ancora una volta il Football Club Messina con Agnelli, che dal limite dell’area sfiora il palo con Genovese che non ci avrebbe potuto fare nulla. All’81’ tiro al volo di Carbonaro dentro l’area, Genovese blocca. All’87’ fuori Carbonaro, dentro Dambros. Il Biancavilla spinge ma l’Fc Messina legittima il successo non concedendo situazioni pericolose agli avversari. Un successo pesante perchè ottenuto in uno dei campi più complicati della categoria con il quale il Football Club Messina manda un messaggio forte e chiaro a tutta la concorrenza. Quelli di Rigoli è una squadra vera, capace di portare a casa anche le partite più complicate. Il 2021 non poteva inizare meglio.

Tabellino

BIANCAVILLA-FC MESSINA 0-1
Marcatori: 8′ Coria

Biancavilla: Genovese, Mazzeo, Aprile (61′ Guerriera), Ferrante, Randis, Viglianisi, Lucarelli (79′ Graziano), Porcaro, Santapaola (61′ Guerci), Ancione (79′ Maimone), Lo Iacono.

A disp.: Amata,  Nicolosi, Leonardi,   Castiglia, Leotta,

All.: Pidatella

Fc Messina: Marone, Da Silva, Marchetti D., Carbonaro (87′ Dambros), Coria (68′ Gille), Marchetti A., Agnelli, Ricossa (62′ Casella), Garetto (68′ Palma), Bevis, Aita.

A disp.: Tocci, Giuffrida,  Quitadamo, Mukiele, Fissore.

All.: Rigoli

Arbitro: Giacometti di Gubbio

Assistenti: Cimmarusti di Novara e Antonicelli di Milano

Ammoniti: Aita (Fc), Ancione (B), Aprile (B), Santapaola (B), Carbonaro (M)

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva