Nel World Beach Pro Tour di Giardini Naxos si impongono Italia e Nuova Zelanda

Beach VolleyIl podio femminile a Giardini Naxos

stata una spettacolare quattro giorni dedicata al Beach volley mondiale nella splendida baia di Giardini Naxos. Da giovedì fino ad oggi pomeriggio, presso l’incantevole Lido di Naxos, si è tenuta l’unica tappa siciliana (solo 4 in tutta Italia) del prestigioso circuito organizzato dalla CEV (Confédération Européenne de Volleyball) e da Volleyball World: il Volleyball World Beach Pro Tour Futures 2022, e affidato al promoter locale Team Volley Messina.

Beach Volley

I neozelandesi celebrano il loro successo

Una kermesse spettacolare, organizzata nel dettaglio dal gruppo di lavoro locale (i partner organizzativi Polisportiva Naxos, Mediterranea Eventi e Triptop con il sostegno del Comitato Territoriale Fipav di Messina) e riuscita sotto ogni aspetto, che ha portato sulle spiagge della cittadina messinese tanto spettacolo, canalizzando l’attenzione di tutto il mondo del volley da spiaggia. 56 le coppie che si sono sfidate nelle quattro giornate di gare, atleti provenienti da 22 nazioni diverse: una “copertura” mondiale che ha permesso di promuovere il territorio a livello internazionale e anche, al contempo, di evidenziare l’efficienza organizzativa della complessa macchina gestionale del torneo.

La quattro giorni di gare si è conclusa con l’atto finale di domenica, segnato da una massiccia presenza di atleti azzurri tra semifinali e finali. La mattina spazio alle semifinali maschili e femminili. In campo maschile, la prima semifinale se l’è aggiudicata la coppia belga Cools/VD Vonder, che ha superato per 2-0 le italiane Calì/Tega (25-23, 21-15). Seconda semifinale femminile tutta “azzurra”, con la coppia Bianchin/Scampoli che supera per 2-0 Orsi Toth R./Gili (21-11, 23-21). In campo maschile altro derby tutto italiano nella prima semifinale, vinta per 2-0 dalla coppia Benzi/Bonifazi su Windisch/Dal Corso (21-13, 21-14). Nella seconda semifinale i neozelandesi Fuller/O’Dea S. superano la coppia lituana Stankevicius/Knasas con un tirato e spettacolare 2-1 (20-22, 21-16, 15-13).

Beach Volley

Bianchin e Scampoli si sono imposte tra le donne

Nel pomeriggio sono andate in scena le finali terzo e quarto posto e le finalissime per aggiudicare il titolo. Nella “finalina” femminile, derby italianissimo con la coppia Calì/Tega vincente con un tiratissimo e spettacolare 2-0 su Orsi Toth R./Gili (21-15, 32-30). Quella maschile, invece, se l’aggiudica la coppia italiana Windisch/Dal Corso, che chiude il torneo al terzo posto superando i lituani Stankevicius/Knasas in rimonta per 2-1 (18-21, 22-20 e 15-9).

Seguitissime e appassionanti le due finalissime, con un tasso di spettacolarità veramente elevato e partite tirate sino all’ultimo punto. Tra le donne si aggiudica la tappa di Giardini Naxos la coppia italiana Bianchin/Scampoli, che supera le belga Cools/VD Vonder per 2-1. Partono bene le due azzurre che si portano avanti nel conteggio dei set per 1-0 (21-16), salvo poi farsi riprendere dalle avversarie sull’1-1 (21-17). Tutto da rifare, dunque, per la coppia italiana che, però, al terzo set non lascia scampo alle avversarie e, con un 15-13 finale, porta a casa il titolo.

Beach Volley

Sul podio maschile la Nuova Zelanda precede l’Italia

Bis sfiorato per l’Italia che, con la coppia Benzi/Bonifazi, va vicinissima alla vittoria finale anche in campo maschile. I due italiani si aggiudicano il primo set contro i neozelandesi Fuller/O’Dea S. (21-19), ma gli avversari sono abili a riprendere il match conquistando il secondo parziale di gioco (21-16) e ribaltando il match nel terzo set, quando riescono anche ad annullare due match point agli italiani ed a conquistare il titolo finale (17-15).

Questa la classifica che riguarda le altre coppie italiane. Per il torneo femminile quinta posizione per Pelloia/Mattavelli, nono posto per Ditta/Dalmazzo e ventunesima posizione per Panfili/Rinchiusa. In campo maschile quinta posizione per Marchetto/Viscovich, tredicesimo posto per Abbiati/Andreatta e ventunesimo posto per Ficosecco/Arezzo di Trifiletti e per i due fratelli Andronico.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.