Mortillaro e Sukharyna vincono la 10 km di Capo Peloro-Trofeo Luigi Cacopardi

Il vincitore Corrado Mortillaro in azione

Sono Corrado Mortillaro e Nadiya Sukharyna i trionfatori della settima edizione della “10 km di Capo Peloro – Trofeo Luigi Cacopardi”. Si è svolta questa mattina la manifestazione podistica organizzata dalla Torre Bianca del prof. Roberto Tracuzzi, divenuta ormai di anno in anno un appuntamento fisso per atleti e appassionati, sempre nel ricordo di Luigi Cacopardi, grande uomo e appassionato di sport. A far da cornice lo spettacolare scenario proposto dalla riserva della laguna di Capo Peloro, tra Ganzirri e Torre Faro e fino ad arrivare al Pilone. L’evento sportivo, in collaborazione con l’ente di promozione C.S.E.N., patrocinato da Regione Sicilia e Comune di Messina, rientrava nel calendario nazionale Fidal livello “bronze” e nel circuito “Messina Run Cup 2023”.

Gli atleti della Torre Bianca

Grande entusiasmo al via, scattato poco dopo le ore 10, nei pressi della Fondazione Horcynus Orca, con iscritti provenienti dall’intera Sicilia, da altre regioni e persino dall’estero. Al traguardo 220 classificati che hanno ricevuto la medaglia “Finisher”, con personalizzazione del tempo di gara, succosa novità di quest’edizione. Corrado Mortillaro, portacolori della Podistica Messina, ha prevalso in 31’55”, facendo gara con Saverio Amasi (Atletica Savoca), secondo in 32’18”. Soddisfatto il vincitore: “Abbiamo impostato un bel ritmo sin dall’inizio con Amasi, al sesto chilometro io ho allungato un po’ e sono finalmente riuscito ad ottenere questa vittoria. Il percorso è abbastanza veloce e tutto si è svolto nel migliore dei modi. Ringrazio la Torre Bianca per l’organizzazione e la mia società, la Podistica Messina del presidente Santino Giacobbe”.

La partenza della 10 km di Capo Peloro

Terzo al maschile Enrico Schiavino (Monti Rossi Nicolosi), con il crono di 33’41”. Quarto Francesco De Caro (Podistica Messina, 33’57”), quinto Federico Denisi (Podistica Messina, 34’11”). A seguire si sono piazzati Davide Salvati, Guido Andaloro, Mattia Barbiglia, Alessandro Recupero e Maurizio De Salvo. Tra le donne bella affermazione di Nadiya Sukharyna che ha centrato il suo terzo successo nella competizione dopo il 2017 e il 2021. L’ucraina, tesserata per la Torre Bianca, è giunta solitaria all’arrivo, completando il percorso in 39’52”. Seconda la spagnola Cristina Garcia Conde (A.S. Dil. Palermo H 13.30) con il tempo di 40’21”, terza Denise Sgrò (A.S. Dil. Pol. Atletica Hybla, 42’58”). Jessica Bonanno (Podistica Messina, 43’19”) e Teresa Latella (Podistica Messina, 43’28”) rispettivamente quarta e quinta

La premiazione dei vincitori assoluti

Nell’ambito della manifestazione, sulla scorta di rapporti sempre più consolidati, hanno avuto spazio diverse iniziative collaterali, a cominciare dal Trekking Urbano, a cura di “Camminare i Peloritani”, associazione escursionistica di Pasquale D’Andrea, la cui partenza è avvenuta alle 8.30 e dalla “Corri con l’Evemero”, protagonisti i ragazzi accompagnati dalla prof.ssa Angela Mancuso, dirigente scolastico dell’IC “Evemero” da Messina. Un ricco terzo tempo a base di prelibatezze locali e la premiazione, andata in scena in un clima di festa nel salone della Fondazione Horcynus Orca, hanno sancito l’ideale chiusura della settima “10 km di Capo Peloro – Trofeo Luigi Cacopardi”. Al sindaco Federico Basile e all’assessore allo sport Massimo Finocchiaro, intervenuti all’evento, il compito di premiare i vincitori assoluti e i primi tre classificati di ciascuna categoria.

La vincitrice Nadiya Suhkaryna in azione

Il commento a caldo del dirigente della Torre Bianca, Gabriele Rinaldi, che con Tiziana Tracuzzi ha lavorato sodo a tutti i minimi dettagli per l’organizzazione dell’evento: “Siamo molto contenti, il bilancio è più che positivo. Abbiamo ricevuto complimenti dagli atleti, provenienti sia dalla Sicilia che dalla Calabria, oltre ad un’atleta brasiliana. In particolare devo ringraziare – dice Rinaldi – il comando della polizia municipale, che ha partecipato con un grande spiegamento di forze per la riuscita di questo evento. Si è corso in condizioni meteo ottime, per una gara veloce, abbiamo vissuto davvero una bella giornata. Nell’albo d’oro finiscono le vittorie di Corrado Mortillaro e Nadiya Sukharyna, la quale ha stabilito pure il suo personale”.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia