Mondo Giovane, Pappalardo: “Priorità ai giovani. Vogliamo dare continuità al progetto”

Il tecnico Pappalardo
Il tecnico Pappalardo

Il tecnico Rosario Pappalardo

Si appresta ad entrare nel vivo la stagione 2013-14 del Mondo Giovane di serie D maschile. Sotto le attente direttive del tecnico Rosario Pappalardo, la compagine messinese ha sostenuto una intensa preparazione in vista dell’avvio del campionato regionale. Un lavoro che si è svolto in un clima di massima applicazione ma anche armonia, con tutti i giocatori che sin dalla prima seduta hanno mostrato forti motivazioni. La parte di natura atletica è stata coordinata dal preparatore Carmelo Ferraro, che ha lavorato in piena simbiosi con il mister Pappalardo.

Ed è proprio con l’esperto allenatore messinese, un esempio di professionalità e ampia competenza in campo pallavolistico, che si è voluto tracciare un bilancio del lavoro svolto fino ad oggi, rivolgendo lo sguardo al campionato di serie D che tra circa un mese aprirà i battenti. “I nostri obiettivi – dice il tecnico del Mondo Giovane – sono di portare avanti il progetto iniziato già la scorsa stagione, improntato sulla valorizzazione dei giovani del vivaio e non solo. Vogliamo dare continuità a questo progetto che mira a fare accumulare esperienza sul campo agli atleti che provengono dal settore giovanile, aiutarli a crescere, acquisendo confidenza con contesti impegnativi come può essere la serie D”.

La preparazione pre-campionato è stata lunga, faticosa ma ha fornito diverse indicazioni all’esperto tecnico del Mondo Giovane, che sul sudore in palestra ha da sempre impostato la sua filosofia di lavoro. “La preparazione è andata bene – dichiara l’allenatore dei biancoazzurri – vi è stata da quest’anno l’opportunità di avvalerci delle prestazioni di Carmelo Ferraro, un professore di educazione fisica che, nonostante fosse alla sua prima esperienza nel mondo della pallavolo, ha dimostrato ampia competenza”.

“La rosa del Mondo Giovane – continua Pappalardo – presenta un elevato tasso giovanile. Peraltro si tratta in buona sostanza di atleti che, nonostante la giovane età, ben conoscono il campionato di serie D per averlo affrontato nella passata stagione. Pertanto potranno contare su un anno di esperienza in più sulle spalle che ha il suo peso. Nel gruppo sono stati poi inseriti a pieno regime altri due atleti del ‘96 e ‘97, Alberto Capillo e Riccardo Germanà. Due innesti pensati non soltanto in prospettiva futura, in quanto sono convinto che potranno dare il loro apporto nel corso della stagione. Senza dimenticare poi le capacità e l’esperienza degli elementi più grandi della rosa”.

Le amichevoli sostenute hanno messo in evidenza luci e ombre, come è normale in questo periodo iniziale della stagione, ma per il campionato Pappalardo è sicuro che la squadra saprà farsi trovare pronta. “Dobbiamo ancora crescere e tanto, il lavoro di preparazione particolarmente intenso sostenuto in queste settimane si è fatto sentire sulle gambe dei miei ragazzi. Qualche indicazione positiva si è vista specie nella prima amichevole. Non bisogna dimenticare che siamo una squadra giovane, direi che è normale avere un andamento altalenante in questa fase. Ci vuole il tempo giusto per trovare la condizione ottimale e la propria quadratura sotto l’aspetto tattico”.

Il pensiero finale è rivolto al girone in cui è stato inserito il Mondo Giovane. “Il campionato si preannuncia particolarmente difficoltoso. Le squadre catanesi si presentano per tradizione come quelle più ostiche da affrontare, hanno sempre fatto grossi risultati. Noi però ci stiamo preparando per il debutto nel migliore dei modi e sono fiducioso sulle capacità dei miei ragazzi e la loro voglia di giocare e divertirsi in campo”.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com