Modica: “Vittoria meritata, Natale sereno. Yeboah ci darà grandi soddisfazioni”

Giacomo ModicaIl tecnico del Messina Giacomo Modica

Giacomo Modica può celebrare il secondo successo consecutivo, che porta finalmente il Messina in una posizione di classifica più tranquilla: “Abbiamo vinto meritatamente, senza rubare nulla. Chiudiamo bene il girone di andata e potremo trascorrere un Natale sereno. Siamo usciti dai play-out, è il raggiungimento di un primo traguardo”.

Rosafio

Rosafio ha siglato una bella doppietta (foto Nino La Macchia)

Dopo i due rigori conquistati contro il Paceco, Yeboah si è confermato grande protagonista, siglando la rete che ha sbloccato il match: “Non lo so se è un altro Messina con lui. Ha bisogno ancora di entrare nell’ottica tattica di questa squadra. Sta giocando discretamente, si impegna molto e ha fatto il massimo in questa gara. Ha tanti margini di miglioramento, siamo contenti di averlo ingaggiato. Sono convinto che nel tempo ci darà grandi soddisfazioni”.

Il tecnico si arrabbia quando si affronta il tema della sessione invernale appena conclusa, che ha registrato soprattutto partenze: “Evitiamo di pensare sempre al mercato e a Maiorano, che è stato straordinario, importantissimo, ma non c’è più, perché ha fatto scelte differenti. Ci godiamo questo gruppo, abbiamo questi giocatori e dobbiamo rispettarli. Volevamo fare di più ma alcuni giocatori che volevano il Messina poi non sono arrivati. E c’era la volontà di prenderne altri, che purtroppo hanno scelto altre squadre”.

Lavrendi

Lavrendi in azione contro l’Isola Capo Rizzuto (foto Paolo Furrer)

Adesso arriva comunque la sosta, che sarà utile per valutare i possibili innesti: “A gennaio si apre un’altra finestra e saremo vigili. Se ci saranno le condizioni per intervenire non ci tireremo indietro. Gattabria e Serleti sono due under, che stiamo provando. Con la sosta avremo tempo per valutarli ed eventualmente tesserarli. Non accadrà se nel frattempo dovesse arrivare altro dal mercato degli svincolati o dei professionisti e ci renderemo conto che non troverebbero spazio”.

Il 7 gennaio, ancora al “Franco Scoglio”, sarà di scena il Portici. Per il Messina l’opportunità di allungare ancora la striscia positiva: “In queste tre settimane avremo modo di mettere in condizione chi viene da lunghi infortuni, come Bruno e Cassaro. Nel 2018 vogliamo fare qualcosa di importante”.

Commenta su Facebook

commenti