Modica: “Ci ho sempre creduto. Turnover con criterio, il Brindisi una parentesi”

ModicaLe indicazioni di mister Modica (foto Andrea Rosito)

Tre giorni dopo la grande delusione con il Brindisi, mister Giacomo Modica ha ritrovato il suo Messina, proprio come aveva auspicato alla vigilia della gara, che a Crotone non ha deluso le aspettative: “È stato un grande spettacolo, hanno fatto bene tutte e due le squadre. Una gara avvincente, per cui faccio i complimenti a tutti per la prestazione. Il Crotone è una grande squadra, che gioca bene, e sono orgoglioso di quanto fatto al di là del risultato”.

Giunta

Giunta fa festa con i compagni (foto Paolo Furrer)

Trovato l’immediato vantaggio e poste le basi anche per un potenziale raddoppio il Messina ha poi accusato un’innegabile flessione nella fase conclusiva del primo tempo: “Dopo il gol abbiamo avuto paura di vincere però fino al 30’ siamo stati bene in campo e abbiamo fatto il nostro. Poi ci hanno preso campo e abbiamo iniziato ad indietreggiare molto”.

Modica ha riconosciuto le qualità dei calabresi, trasformati dall’ingresso in campo di D’Ursi e in rete con i soliti Tumminello e Gomez: “Merito al Crotone, che ci ha un po’ chiuso. Siamo stati poco attenti e ci siamo ritrovati sotto. Non abbiamo letto alcune situazioni, ma non volevamo perdere e non abbiamo mollato nulla. I ragazzi mi hanno sorpreso anche perché sulla carta eravamo molto inesperti”.

Giacomo Modica

Il sorriso di Giacomo Modica (foto Paolo Furrer)

Il finale rocambolesco avrebbe potuto portare al successo, anche perché i calabresi avevano sostituito gli autori dei tre gol: “Io ci ho sempre creduto, la squadra era partita bene. Alla fine potevamo vincere perché avevamo voglia. I ragazzi hanno mostrato senso di responsabilità e non abbiamo rubato nulla”.

Il calendario molto fitto non dà sosta: “Abbiamo dimostrato che Brindisi è stata soltanto una parentesi. Non era facile, avevamo giocato soltanto tre giorni fa. Un tour de force pazzesco. Il turn-over è stato fatto con criterio e responsabilizzando chi aveva giocato poco, mercoledì peraltro giochiamo di nuovo”.

La panchina del Messina ha contestato la rete del 3-2: “Sul terzo gol a mio avviso poteva starci un fuorigioco. Riguardandola sul tablet i dubbi restano, ad ogni modo è stato un buon arbitraggio, tra i migliori della stagione”. Ha fatto discutere anche un presunto fallo di Tumminello a palla lontana ma la terna arbitrale non lo ha ravvisato.

Autori

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, dal 2023 assistente amministrativo in istituti secondari e licei a Piacenza