Il Milazzo vince ancora a Paternò. I mamertini si aggiudicano di misura l’andata dei quarti di Coppa Italia

Il Milazzo celebra una rete

Stesso punteggio della gara di campionato, disputata lo scorso 2 novembre. Il Milazzo espugna ancora una volta il “Falcone-Borsellino” di Paternò e porta a casa la gara di andata dei Quarti della Coppa Italia di Eccellenza. Finisce 2-1 al termine di una gara ben condotta dai memertini. Mister Alacqua ha dovuto fare a meno degli squalificati Laquidara, Alosi e Parisi oltre agli infortunati Frisenda e Mangano. Sul fronte opposto il collega Pannitteri lamentvaa le assenze di Polessi, Sangiorgio e Cordisco, stoppati dal Giudice Sportivo. Gli etnei si rendono protagonisti di un avvio di match propostivo e pimpante anche se dalle parti di Di Dio non si corrono mai pericoli particolari. La sfida scivola via senza sussulti degni di nota, sino al 30′ quando una bordata di Calderone chiama Meo al grande intervento. Sul successivo calcio d’angolo la girata di Russo, da buona posizione, termina alta sopra la traversa. Nell’intervallo Isgrò rileva Impalà. Al 55′ il secondo cambio: Ciccone subentra a Bella. Ed è proprio lo “scugnizzo” napoletano a spezzare l’inerzia della gara al 61′ grazie ad un perfetto assist in profondità di Venuti, l’ex Gragnano batte con un piatto destro l’estremo difensore catanese. La risposta degli avversari si sintetizza nella traversa centrata da Garrasi al 75′. Il Milazzo, però, rimane padrone delle operazioni, specie in mezzo al campo con Camarda e D’Anna che la fanno da padroni incontrastati. La ciliegina sulla torta di un secondo tempo ben giocato giunge all’81’ con la prodezza di bomber Dama che ai 25 metri lavora un buon pallone spalle alla porta, si gira all’improvviso e lascia partire un bolide che s’insacca all’incrocio dei pali. Milazzo sullo 0-2. Un minuto più tardi un’ingenuità di Isgrò costa la concessione di un penalty al Paternò che Trotta trasforma, spiazzando Di Dio. Il forcing finale dei locali non produce effetti, risultando sterile. Dall’Oglio e soci portando a casa la quinta vittoria di fila che regala ulteriore entusiasmo a tutto l’ambiente. I rossoblu torneranno in campo il prossimo 23 novembre contro l’Acireale. Domenica prossima turno di riposo. Nell’altra sfida del girone B di Coppa il Giarre, tra le mura amiche, ha piegato il Siracusa con un rotondo 2-0.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti