Milazzo sa solo vincere. La coppia Barbera-Li Vecchi spiana il successo in casa della Virtus Trapani

Coach Lucifero (Milazzo) parla alla squadra
Coach Lucifero (Milazzo) parla alla squadra

Coach Lucifero (Milazzo) parla alla squadra

La capolista Minibasket Milazzo s’aggiudica l’anticipo della nona giornata del campionato di serie C Regionale e con la concomitante sconfitta di Licata si isola in vetta, provando la prima fuga in classifica. Gara a senso unico quella andata in scena al PalaVirtus di Trapani, con la capolista di coach Lucifero che ha sconfitto la formazione locale con il netto punteggio finale di 65-95.
Troppo netta la differenza di valori in campo tra le due squadre con la Virtus allenata da Nino Colomba, interamente composta da giovanissimi atleti, che non è riuscita a impensierire più di tanto i quotati avversari mamertini pur giocando con buona intensità l’intera partita.

Coppolino, Toto e Amato (Milazzo)

Coppolino, Toto e Amato (Milazzo)

Il pubblico presente ha assistito comunque ad un buon incontro di pallacanestro, con i giovani virtussini trapanesi che nonostante un risultato mai in discussione, hanno lottato per quaranta minuti contro la corazzata Milazzo, riuscendo a tenere bene il campo nonostante il netto divario tecnico e fisico con gli avversari che schieravano tra le loro file un’icona nel basket, l’ex Nazionale Agostino Li Vecchi, che nonostante i suoi 43 anni è rimasto a lungo in campo segnando anche 20 punti, ed illuminando il parquet con la sua classe sterminata.
Eppure l’inizio era stato veramente incoraggiante per i trapanesi, pronti via e la Virtus con i canestri di Gaspare Bellomo e Riccardo Felice volava sul 10–0 quando erano trascorsi appena due minuti. Giusto il tempo di prendere le misure, però, e Milazzo cominciava a stringere le maglie difensive facendo valere il netto divario fisico ed atletico e a pungere in attacco.

L'organico al completo della capolista di serie C Regionale

L’organico al completo della capolista di serie C Regionale

Il primo quarto rimaneva in equilibrio fino alla zampata finale degli ultimi due minuti in cui Milazzo piazzava un break di 7-0 chiudendo il parziale sul +10 sul 17-27 nonostante un canestro pesante di Felice allo scadere. Il trend della partita ormai è segnato, Milazzo che con Toto, Coppolino ma soprattutto con un Barbera incontenibile (32 punti per la seconda partita consecutiva), dimostra di possedere un ottimo quintetto e i giovani della Virtus che a sprazzi riescono anche a giocare con discreta fluidità in attacco soprattutto con Alessio Perrone ma che in difesa subiscono la fisicità degli avversari. Quando mancano cinque minuti alla fine del periodo il punteggio è sul 21-34 ma a quel punto Milazzo allunga definitivamente. Al riposo lungo si chiudeva sul +19 per gli ospiti (30-49). L’inerzia della partita non cambiava nei periodi successivi con Barbera (assoluto mvp dell’incontro) che continuava a bucare la retina con grande continuità e Li Vecchi preciso nel tiro dalla media distanza. A fine terzo quarto il punteggio è sul 46-77; Perrone (15 con 5/7 da 2, 1/1 da 3) e Bellomo (13 con 5/6 da due) continuavano a segnare con buone percentuali tenendo a galla la Virtus ma anche Felice (10) teneva bene il campo. Il divario rimaneva costante però sui trenta punti di distacco, a meno sei minuti il tabellone segnava 52-84, si andrà avanti senza scossoni fino alla fine della partita che si è chiusa con il risultato finale di 65-95. Per Milazzo, matricola terribile del massimo campionato regionale, va in archivio un girone d’andata da favola condito dalla meritata ladership della graduatoria. Il girone di ritorno comincerà già domenica prossima in casa contro l’Amatori Messina, formazione battuta a domicilio all’esordio stagionale.

Azione di gioco

Azione di gioco

Virtus Trapani – ASD Il Minibasket Milazzo 65-95
Parziali: 17-27; 30-49; 46-77
Virtus Trapani: Costadura 6, Bellomo 13, Scimemi 4, Felice 10, Massa 0, Perrone 15, Asta S. 1, Schifano 7, Paterniti 3, Campaniolo 2, Lombardo 2, Sugameli 2; All. Colomba
Il Minibasket Milazzo: Barbera 32, Li Vecchi 20, Cassisi 14, Coppolino 9, Toto 8, Italiano 7, La Spada G. 3, Colosi 2, La Spada A. n.e., Mancuso n.e.; All. Lucifero
Arbitri: Savoca e Vizzini

Autori

+ posts
Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33