Milazzo, Fleri “benedice” il lavoro di mister Giunta: “Ha carisma ed entusiasmo”

Andrea Fleri con la maglia del Città di Milazzo

In casa Milazzo si continua a lavorare sodo, in attesa di una stagione che tutti i tifosi rossoblù si augurano si riveli entusiasmante. La rosa a disposizione di Giannicola Giunta è di prim’ordine, con il tecnico chiamato a confermarsi dopo lo splendido biennio al Torregrotta. Per il tecnico si tratta di una grossa chance, così come per molti elementi nuovi che sotto il Castello sperano di vivere un’annata da protagonisti. Molti volti nuovi dicevamo, ma la società ha voluto puntare anche sulla riconferma di elementi, ritenuti fondamentali non solo da un vista tattico ed utili per avere delle basi certe nel nuovo spogliatoio.

Andrea Fleri (Città di Messina)

Andrea Fleri durante la sua esperienza con il Città di Messina

Anche il riconfermato Andrea Fleri sogna quindi di vivere una stagione esaltante: “Dal 26 luglio siamo al lavoro per cercare di ricaricare le pile dopo un lungo periodo di inattività – ha dichiarato – siamo un gruppo in cui ci sono molti elementi nuovi, ma tra di noi ci conoscevamo quindi stiamo rafforzando anche la nostra complicità al di fuori del rettangolo di gioco. Il mister ci sta facendo lavorare tanto, sia sotto il profilo atletico e tattico, credo che stiamo facendo un lavoro abbastanza completo. Il gruppo è fondamentale per raggiungere obiettivi importanti, ma serve anche cattiveria agonistica”.

Giannicola Giunta

Giannicola Giunta

Per Fleri, l’aver incrociato la strada di Giannicola Giunta è stata una piacevole novità: “Ha portato molto entusiasmo – rivela – è una persona molto carismatica, qualità che trasmette anche agli altri. Io lo conoscevo già per aver affrontato qualche sua squadra da avversario, mi ha sempre dato l’impressione di essere un tecnico preparato sotto il profilo tattico, ma che cura anche molto l’aspetto  mentale e caratteriale della sua squadra e questa mia sensazione è assolutamente fondata. Ancora veri e propri banchi di prova non ci sono stati, però il mister già ci ha trasmesso valori come la voglia di sacrificio e l’attaccamento alla maglia”.

Il Milazzo quest’anno è chiamato ad un vero e proprio salto di qualità: “Questa stagione sono presenti giocatori che hanno ben figurato nella categoria, ma anche in Promozione. Oltre a me sono stati confermati anche giocatori importanti come Balastro o D’Arrigo, elementi positivi sia in campo che dentro lo spogliatoio, noi siamo stati i primi a capire che quest’anno l’asticella si è alzata. La squadra è più completa sia tecnicamente che tatticamente, dobbiamo migliorare la classifica dello scorso anno, credo che sia fondamentale partire bene e se ciò avverrà credo che potremmo toglierci delle belle soddisfazioni”.

Insomma una grande stagione con una dedica speciale: “Io e tutti i miei compagni, ogni qualvolta entriamo in campo, lo facciamo anche per Marco Salmeriha chiosato -. Lui come tutti noi amava giocare a calcio ed ha amato questa maglia e il nostro pubblico. Con lui lassù il Milazzo gioca sempre in 12″.

Commenta su Facebook

commenti