Messina Volley: 3-0 sul VolleyValley Funivia dell’Etna e secondo posto

Messina VolleyLe ragazze del Messina Volley a fine gara

Il Messina Volley torna dalla trasferta di Catania contro la VolleyVally Funivia dell’Etna con una vittoria convincente per 3-0 che gli consente di conquistare il secondo posto solitario in classifica a due sole lunghezze dalla battistrada PVT Modica, anche se le peloritane devono ancora osservare il turno di riposo e dunque hanno disputato una gara in più.

Messina Volley

Mister Danilo Cacopardo

L’impegno in terra etnea ha rappresentato la 9ª giornata del Campionato di Serie C femminile Fipav. Ottima la prova delle ragazze allenate da mister Danilo Cacopardo al cospetto di una formazione giovanissima e ben messa in campo da coach Giuffrida. Le giallo-blu vanno subito avanti nel primo parziale di 4 lunghezze (1-5) con gli spunti di Sara Arena, Giulia Spadaro, Giulia Mondello e due volte Michela Laganà, quest’ultima con ace e pallonetto. Giovanna Biancuzzo piazza il +6 (3-9) e il punto dalla battuta di Arena il +7 (7-14). Le ospiti riescono più o meno a mantenere questo vantaggio dalle locali con mister Giuffrida a chiamare time-out sul 18-12 per il Messina Volley. La pausa fa bene alle etnee che riescono ad accorciare il gap, portandosi a -3 (16-19) con protagonista Scuderi. Sempre l’attaccante di casa con un ace firma il -2 (20-22). Mister Cacopardo chiama la pausa ed al rientro le peloritane realizzano il +4 (20-24) con Mondello e Spadaro.

Nuovo time-out locale con Cannavò ad annullare il set-point (21-24), concretizzato successivamente da Spadaro (21-25). Nel secondo set, il Messina Volley va avanti di cinque punti (1-6) con la pipe di G. Biancuzzo e due spunti a testa di Mondello e Arena. Giuffrida chiama la pausa, ma le ospiti piazzano un nuovo break che gli consente di raggiungere il +9 (3-14) con tre punti di Mondello (palla a terra, ace e pipe) e gli spunti di Francesca Cannizzaro e Spadaro. Le locali, dopo un batti e ribatti, accorciano a -6 (10-16) con il pallonetto di Scuderi e l’ace di Fichera. Il Messina Volley riprende il ritmo con Mondello a siglare il +9 (11-20). Dopo il secondo time-out delle etnee, il pallonetto di Spadaro e l’ace di Arena portano a +11 (11-22) il gap fra le due squadre. Capitan Carpitano e compagne accorciano (-10; 12-22), ma Mondello sale in cattedra e con tre perle chiude il parziale a favore delle peloritane (12-25).

Messina Volley

La schiacciatrice Giulia Mondello

Due ace di Fichera e il punto di Scuderi (+2; 3-1) apre il terzo a favore delle locali. Spadaro pareggia (3-3), ma due ace di Carpitano e il muro di Cannavò consegnano il +5 (9-4) alle etnee. Mister Cacopardo chiama la pausa, ma le locali arrivano a +7 (14-7). Si viaggia punto a punto fino al break delle ospiti, sancito dal pallonetto di Spadaro e dal punto di G. Biancuzzo, che consente alle peloritane di portarsi a -2 (17-15). Giuffrida chiama la pausa e Cannavò riporta a 3 (19-16) il divario fra le due squadre. Il pallonetto di Laganà e il punto di Mondello riducono a -1 (19-18) e lo stesso martello giallo-blu, con altri due acuti, pareggia (20-20). Si assiste a un batti e ribatti fino al 22 pari, con Spadaro a G. Biancuzzo a dare lo strappo decisivo per il Messina Volley (+2; 22-24).

Coach Giuffrida chiama la pausa, ma al rientro l’ace di Mondello chiude il match in favore delle ragazze del direttore generale Mario Rizzo. “E’ stata una partita che ritenevo complicata – commenta coach Cacopardo a fine gara – e, a parte il risultato, si è rivelata tale visto che di fronte c’era una squadra composta da ragazze giovani ma ben preparate e organizzate. Alcune di loro infatti sono abituate a ritmi più elevati visto che fanno parte del roster che partecipa al campionato di B2.

Messina Volley

Il capitano giallo-blu Francesca Cannizzaro

Per questo avevo detto alle ragazze di mantenere un livello di attenzione molto alto, cercando di non fare mai entrare in partita l’avversario. Nel momento in cui noi abbiamo abbassato un po’ la guardia, con l’avversario che è entrato in partita, stavamo rischiando di perdere il set. In generale sono contento della prestazione della squadra e secondo me abbiamo fatto un altro passettino di crescita e questa prestazione mi lascia soddisfatto rispetto al lavoro che abbiamo fatto. Adesso dobbiamo consolidare quanto fatto e fare ulteriori step, sfruttando i due turni di pausa dopo la gara di domenica prossima”. Circa la seconda posizione in classifica ottenuta, il tecnico di Letojanni ha aggiunto: “Io non guarderei la classifica in questo momento, in quanrto dobbiamo focalizzarci sulle nostre prestazioni e preparaci al meglio per affrontare le situazioni di difficoltà ed è li che si diventa una squadra vincente”.      

VolleyValley Funivia dell’Etna – Messina Volley 0-3 (21-25; 12-25; 22-25)
VolleyValley Funivia dell’Etna: Mazzocolli, Cannavò 7, Carpinato (Cap.) 5, Scuderi 10, Bonanno, Fichera 3, Di Paola, Pistone, Tomasello 2, Zummo 2, Castiglione, Giorgianni (Lib.). All. Giuffrida, 2° All. Maccarone.
Messina Volley: Biancuzzo G. 9, De Grazia, Dulcetta, Panarello, Mondello 20, Laganà 4, Perdichizzi, Sorbara, Cannizzaro (Cap.) 6, Spadaro 11, Arena 8 Biancuzzo Y. (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2).  All. Cacopardo.
Arbitri: Leonardo di Leonforte (EN) e Frisenna di Catenanuova (EN)

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.