Messina, ora impazza il mercato. Esordio in trasferta, in Coppa solo il 26

Gennaro EspositoGennaro Esposito (casacca celeste) si allena con l'Equipe Campania a Mugnano

Prosegue a tappe forzate il completamento della rosa da parte dell’ACR Messina, che ha definito ben quattro operazioni in entrata. Salgono così a 22 gli elementi a disposizione dello staff tecnico guidato da Peppe Raffaele. Arrivano gli ex Leonzio Porcaro e Rabbeni, già affiancati ai peloritani quando si ipotizzava l’approdo di Cozza in panchina, e due under di prospettiva, l’ex igeano Biondi, strappato al Cesena, e il primo straniero in rosa, l’ivoriano Fredy Guèhi, cresciuto tra Roma e Sassuolo. A questo punto la priorità diventa il centrocampo, dove il riconfermato Bossa e l’ex acese Cocimano sono affiancati fin qui da tre elementi del vivaio.

Biondi e Sciotto

Kevin Biondi e il presidente Pietro Sciotto

Secondo indiscrezioni, il Messina potrebbe pescare ancora nell’AIC Equipe Campania, la rappresentativa che riunisce una sessantina di calciatori senza contratto, in due differenti sedi. Gli svincolati d’altronde aumentano al pari delle difficoltà economiche di tanti club. Si allenava a Baronissi, in provincia di Salerno, Rabbeni, che potrebbe essere raggiunto in riva allo Stretto da Gennaro Esposito, 33enne centrocampista napoletano con ben 275 gettoni in carriera, quasi tutti in C. Categoria che l’anno scorso ha conquistato sul campo da protagonista con il Potenza.

Da poco più di due settimane l’ex Verona è al lavoro a Mugnano, centro del napoletano, dove era al lavoro anche nel pomeriggio di martedì. Nelle prossime ore si capirà se anche lui partirà alla volta della Sicilia per stringere la mano a Sciotto. Mentre a Gela danno per certa l’uscita di Tommaso Bonanno, autore l’anno scorso di ben 19 reti, nuovamente affiancato ai peloritani. Impossibile ottenere conferme dagli uomini mercato giallorossi, anche perché non sono state mai ufficializzate le figure tecnico-dirigenziali, da Lello Manfredi a Salvatore Grasso e Alessandro Parisi, che restano quindi in silenzio.

Gennaro Esposito

Gennaro Esposito è reduce dalla vittoria del campionato di D con il Potenza

Filtra comunque qualche indiscrezione. Dal momento che la risemina del “Franco Scoglio”, necessaria dopo i concerti estivi dell’onnipresente Vasco Rossi e dei Negramaro, si protrarrà ancora per qualche settimana, la società avrebbe già chiesto di potere esordire sia in Coppa Italia che in campionato in trasferta. Il sesto posto dell’ultima annata dovrebbe valere peraltro l’accesso diretto al secondo turno della manifestazione. Per cui se il Città di Messina neopromosso giocherà già il 19 agosto, la “prima” dell’ACR slitterà invece al 26.

Venerdì 17 invece il battesimo del nuovo “Marullo” e l’amichevole con il Camaro. Sul sintetico di via Polveriera andrà in scena anche l’Oscar del Calcio organizzato dalla nostra Redazione. Un evento che segue idealmente quelli del Capo Peloro Resort (ottobre 2016) e del Monte di Pietà (maggio 2017). Una sfilata voluta per presentare alla città il rinnovato manto in sintetico della struttura, finanziato con ingenti somme dalla società di D’Arrigo, i rinnovati protagonisti del calcio messinese e premiare chi ha raccolto buoni risultati nella passata stagione.

"Marullo"

Una visuale del rinnovato “Marullo”, da un’area di rigore

Questo l’elenco aggiornato degli atleti presenti in ritiro all’Annunziata:
Portieri – Carmelo Di Marzo (2001), Federico Meo (2000), Armando Prisco (’97).
Difensori – Francesco Barbera (2001), Alberto Cossentino (’88), Maurizio Dall’Oglio * (‘89), Marco Lo Disco (2001), Sante Meringolo (’99), Pasquale Porcaro (’87), Davide Sarcone (’99).
Centrocampisti – Fabio Bossa (’98), Salvatore Cocimano (’90), Simone Freni (2001), Agostino Saya (2001), Domenico Romeo (2001).
Attaccanti – Kevin Biondi (’99), Biagio Carini (’99), Giuseppe Gambino (’84), Fredy Guehi (2000), Santi Mancuso (2001), Luciano Rabbeni (’89), Fabiano Vergine * (’98).
* aggregati in attesa di un annuncio ufficiale da parte della società.

Commenta su Facebook

commenti