Messina, Cocimano: “Ai tifosi chiediamo pazienza. Vogliamo centrare la promozione”

Salvatore Cocimano ai nostri microfoni

Il centrocampo del Messina potrà contare sulla forza e l’esperienza di Salvatore Cocimano. Una nuova stimolante avventura per il giocatore nativo di Catania, tra gli ultimi ad essere ingaggiato dal club del presidente Pietro Sciotto. Nel precedente biennio trascorso ad Acireale ha siglato 20 gol tra D e Eccellenza, una dote importante per la squadra affidata a Peppe Raffaele. “E’ iniziata bene – commenta – siamo in ritiro da una settimana e stiamo lavorando nel migliore dei modi. La società sta operando fuori dal campo per completare la rosa”.

Cocimano

Cocimano ha firmato il gol partita

Tra le file dei granata nella passata stagione vinse entrambe le gare contro il Messina, firmando il gol decisivo nel confronto del “Tupparello”. Approdato adesso in giallorosso ha qualcosa da farsi perdonare: “Sono cose che capitano nel calcio, fare gol e ritrovarsi l’anno dopo quella squadra a cui hai segnato. Furono tre punti importanti per noi che speravamo nei playoff, poi non siamo riusciti a conquistarli né noi né il Messina”.

Il traguardo massimo, invece, confida di ottenerlo in riva allo Stretto nella prossima stagione: “Spero di ripetere a Messina quanto fatto con l’Acireale, per far sì che a fine anno possiamo festeggiare questa benedetta promozione. Il mister Raffaele? Lo conosco bene, lavora ottimamente sia in fase difensiva che in fase offensiva. Mi piace molto come allenatore”.

Cocuzza e Cocimano

Il saluto tra i capitani Cocuzza e Cocimano (foto Alessandro Denaro)

Per la lotta alla promozione il centrocampista la pensa così: “Secondo me sarà lo stesso campionato dell’anno scorso, con due o tre squadre che si giocheranno la vittoria finale. Non vedo formazioni che possano andare subito in testa e rimanerci sino alla fine”.

L’ultimo messaggio è per il suo nuovo pubblico: “Come giocatori e come società chiediamo ai tifosi di avere pazienza, che tutto andrà nel migliore dei modi”.

Commenta su Facebook

commenti