Messina, 21 convocati per il Monterosi. Raciti deve rinunciare a Gonçalves

GonçalvesGonçalves salta la trasferta di Monterosi (foto Paolo Furrer)

L’allenatore del Messina Ezio Raciti ha convocato 21 calciatori per la gara, valida per la 27ª giornata di Campionato di Serie C Girone C in programma martedì 15 febbraio, contro il Monterosi con inizio fissato alle ore 14:30. Rispetto al match pareggiato con il Foggia si registrano le assenze dello squalificato Adorante, dell’acciaccato Gonçalves e di Morelli, che dopo tre mesi e mezzo è tornato in gruppo ma non ha ancora recuperato la migliore forma.

Adorante

Adorante sarà costretto a un turno di stop per qualifica

Inevitabili quindi almeno due novità nell’undici titolare, con Piovaccari che si candida all’esordio da titolare. Non mancano le alternative sulle corsie, dove potrebbe essere riproposto Rondinella con Fazzi sulla fascia opposta. Possibili anche varianti in mezzo al campo, con Damian e Simonetti che si candidano a una partenza dal primo minuto, anche in virtù del triplo impegno in appena otto giorni (sabato ci sarà il Potenza al “Franco Scoglio”). Esclusi anche gli under Burgio, Catania e Matese, tutti reduci da infortuni, oltre a Fusco e Distefano, momentaneamente collocati “fuori lista”.

Di seguito la lista completa dei convocati – PORTIERI: 12. Caruso Leonardo, 22. Lewandowski Michal; DIFENSORI: 5. Fantoni Nicholas, 13. Carillo Luigi, 16. Camilleri Vincenzo, 18. Celic Maks, 19. Angileri Antony, 21. Rondinella Gennaro, 23. Trasciani Daniele. CENTROCAMPISTI: 6. Fofana Lamine, 8. Simonetti Lorenzo, 10. Damian Filippo, 14. Konate Amara, 24. Marginean Iulius, 26. Fazzi Nicolò, 77. Statella Giuseppe, 91. Rizzo Giuseppe. ATTACCANTI: 7. Russo Raffaele, 11. Balde Ibourahima, 17. Busatto Tommaso 99. Piovaccari Federico.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma