Matera pari: agganciato da Lecce e Juve Stabia. Foggia dilaga, Casertana corsara

L'esultanza di Caturano

Ultimo turno del 2016 per il girone C di Lega Pro. Il Matera si fa raggiungere in vetta non andando oltre l’1-1 a Pagani. La squadra di Auteri va per prima in vantaggio con Ingrosso al 38′, ma Herrera rimedia per gli azzurrostellati, firmando il pari al 63′. Ne approfittano le contendenti dei lucani per la promozione. Il Lecce passa ad Agrigento per 2-0 con Caturano (58′) e Pacilli (68′) e agguanta così il Matera a quota 42 insieme alla Juve Stabia, vittoriosa a sua volta per 2-1 a Melfi. All’Arturo Valerio “vespe” sul doppio vantaggio con Lisi e Rosafio, rendendo vano il centro di Obeng per i padroni di casa.

Foggia

L’esultanza dei calciatori del Foggia

Dietro al trio di testa c’è il Foggia, sbarazzatosi senza problemi (3-0) del Siracusa. Coletti, Agnelli e Mazzeo archiviano la pratica in 50′. “Satanelli” alla pausa a -2 dalla vetta. Basta un gol di Varone invece al Fondi per piegare (1-0) la Vibonese, ultima in graduatoria, mentre la Casertana espugna il campo del Monopoli per 3-2. Giannone, autogol di Balestrero e Corado per i campani. Pinto e Mavretic a segno per i biancoverdi. Senza reti Catanzaro-Virtus Francavilla e Catania-Fidelis Andria, ma gli etnei falliscono un rigore con Mazzarani (para Poluzzi). Il Messina, grazie al successo nel derby (2-0) contro la Reggina è ora, con 21 punti, fuori dalla zona playout. Taranto-Cosenza chiude il programma: secco 3-0 dei silani in Puglia, grazie ai gol Statella su rigore, Gambino e Baclet. Il Taranto resta quintultimo in graduatoria.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva