Matera, accordo vicino con Pozzebon. Lecce-Agostinone, Sowe alla Vibonese

PozzebonPozzebon si è fatto perdonare subito l'errore dal dischetto

Meno di una settimana al termine della sessione invernale della campagna trasferimenti. Continuano ad essere scatenate sul mercato le quattro grandi protagoniste del girone C di Lega Pro, destinate a giocarsi la promozione diretta. Il Lecce ha ingaggiato a titolo definitivo il terzino sinistro Giuseppe Agostinone (classe 1988), proveniente dal Piacenza. Il calciatore ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2018. Il Matera ha scelto per l’attacco un rinforzo di spessore: Demiro Pozzebon. L’attaccante non si è allenato questo pomeriggio con il Messina e dovrebbe accordarsi nelle prossime ore con i lucani, approdando così alla corte di Auteri, dopo che otterrà lo svincolo dal club giallorosso. Per il bomber romano, che era richiesto anche in B dalla Ternana, c’è pronto un contratto fino al 2018. Il Foggia ha sondato il terreno per il catanese Russotto: agli etnei potrebbe andare in cambio Letizia. La società rossoazzurra ha inoltre comunicato la risoluzione consensuale del legame contrattuale con il centrocampista Giuseppe Russo che si è successivamente accordato con il Siracusa. 

Ali Sowe, ingaggiato dalla Vibonese

Dalla Juve Stabia, sempre interessata al messinese Andrea De Vito, va via l’attaccante Stefano Del Sante, classe ’87, acquistato dall’Ancona. La Vibonese ha annunciato l’arrivo dell’attaccante gambiano Ali Sowe. Classe ’94, ha iniziato la stagione al Prato in Lega Pro girone B. Di proprietà del Chievo, ha al suo attivo anche due presenze in Serie A con i clivensi. I rossoneri sono inoltre vicini ad annunciare anche l’ingaggio del difensore, ex Messina, Luigi Silvestri, in uscita dalla Paganese. E’ invece ufficiale l’addio ai calabresi di Savino Leonetti. La Casertana ha preso Simone Petricciuolo. Il difensore destro, classe 1995, arriva in rossoblù dalla Juve Stabia. La Fidelis Andria ha ceduto, a titolo definitivo, alla Spal il portiere Giacomo Poluzzi.

 

 

Commenta su Facebook

commenti