“Mascotte League”: fra le otto più votate della C c’è anche Lillo del Messina

Acr MessinaLillo è la mascotte del Messina

Dopo quanto era accaduto durante il Festival di Sanremo, quando la Lega Pro aveva scelto una canzone e un cantante per rappresentare ogni città (Messina fu abbinata ad Alberto Urso), la Serie C Now ha lanciato un’altra competizione social, la “Mascotte League”. Un vero e proprio campionato parallelo, in cui si affronteranno a suon di like e interazioni sui canali ufficiali di Lega Pro le mascotte fisiche di diciassette club di Lega Pro che hanno aderito.

Potenza

Leo, la mascotte del Potenza (foto Paolo Furrer)

Lillo, il leone simbolo del Messina, si è aggiudicato la qualificazione imponendosi nel girone D, insieme a Drag08, la mascotte della Carrarese. A qualificarsi per i quarti di finale, che scatteranno mercoledì 29 maggio, anche Pinetello (mascotte del Pineto), Leo (Potenza), Ciuffo (Pescara), Erminio (Giana Erminio), Agatino (l’elefante mascotte del Catania) e Alò per l’Arezzo. Adesso iniziano le fasi ad eliminazione diretta: quarti, semifinali e la finalissima. Ne resterà soltanto una, decretata attraverso i voti che i tifosi potranno esprimere sulle pagine Instagram e Facebook della Lega Pro.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, dal 2023 assistente amministrativo in istituti secondari e licei a Piacenza