Mantova e Virtus Verona ai playoff di Serie C. Gioia social per Raffa e Minutoli

La Virtus Verona in festa per i playoff

A Messina sono cresciuti sia a livello umano che professionale. Lontani dalla città dello Stretto stanno ora vivendo nuove esperienze e arricchendo il loro bagaglio. Quella di ieri non è stata una domenica come tutte le altre per Alessandro Raffa e Antonino Minutoli, figure assai preziose all’interno dell’organigramma dell’Acr, con all’attivo due promozioni consecutive conquistate sotto la gestione Lo Monaco tra il 2012 e il 2014.

Mantova

Alessandro Raffa e la dirigenza del Mantova

Da “gemelli” hanno festeggiato praticamente in contemporanea, non senza soffrire, l’accesso ai playoff di Serie C ottenuto proprio all’ultima giornata da Mantova e Virtus Verona. Entrambe hanno chiuso a quota 49 nel girone B, che ha visto trionfare al fotofinish il Perugia allenato dall’ex centrocampista igeano Fabio Caserta nei confronti del Padova. Due pareggi fondamentali e, soprattutto in un caso, con una grande dose di pathos.

I virgiliani hanno fatto 1-1 al “Nereo Rocco” di Trieste, andando in vantaggio con Cheddira e venendo raggiunti per effetto del gol di Tartaglia a 14’ dalla fine. Decimo posto in graduatoria e missione playoff compiuta. “Il lavoro di squadra divide i compiti e moltiplica il successo” ha scritto Alessandro Raffa su Facebook. Il segretario generale del Mantova, nativo di Villafranca Tirrena, si è messo in posa con il resto della dirigenza biancorossa dopo aver condiviso anche lo scatto della festa nello spogliatoio.

Alessandro Raffa e Antonino Minutoli

Alessandro Raffa e Antonino Minutoli, per cinque anni assieme nell’Acr Messina

Analogo il ruolo ricoperto dal messinese Antonino Minutoli che lavorando per la Virtus Verona ha vissuto con i suoi il finale al cardiopalma della sfida contro il Modena giocata al “Gavagnin”. Danti, al 95’, l’autore del 3-3 che ha regalato alla formazione del presidente-allenatore Fresco la storica qualificazione ai playoff. Sotto 0-2, la Virtus Verona ha rimesso in parità la situazione grazie alla doppietta di Arma, ma si è nuovamente trovata costretta a rincorrere sul 2-3 di Monachello. La punizione vincente in pieno recupero ha permesso ai veronesi di strappare il punto decisivo per respingere l’assalto del Gubbio e chiudere undicesimi, tenuto conto anche degli scontri diretti sfavorevoli con il Mantova.

La Virtus Verona si è qualificata come squadra in più del girone, grazie al Padova classificatosi come migliore seconda, al Sudtirol migliore terza e al Modena migliore quarta. “I limiti sono spesso soltanto delle illusioni” e poi “Che soddisfazione festeggiare con voi” le frasi di Minutoli affidate a dei post su Facebook. Adesso il primo turno dei playoff, con Triestina-Virtus Verona e Cesena-Mantova in programma già tra sabato e domenica prossima. Virtus Verona e Mantova dovranno vincere in trasferta per poter passare il turno. Sognando entrambe una nuova impresa.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva