Lucarelli: “Madonia preservato per il derby. In campo solo chi avrà recuperato”

Cristiano LucarelliCristiano Lucarelli negli studi di Rtp

Ospite negli studi di Rtp, il tecnico del Messina Cristiano Lucarelli ha fatto il punto sul positivo momento dei giallorossi: “Bisogna rimanere con i piedi per terra. Nessuno di noi si illude di avere la bacchetta magica, non abbiamo risolto tutti i problemi in così poco tempo. Pigeremo ancora sull’acceleratore, la strada è ancora lunga. Stiamo cercando di ottenere il massimo dai ragazzi, anche grazie alla loro disponibilità”.

Angelo Rea

Rea in azione a Taranto. Da valutare il suo recupero per il derby con il Catania (foto Giuseppe Carucci)

Dopo la fugace gestione Bertotto, il suo predecessore non è riuscito a imprimere la svolta: “Abbiamo ritrovato fiducia, mentre dieci giorni fa prevalevano depressione e pessimismo. Non stiamo bene fisicamente e anche Marra ha pagato questo. In tanti non hanno svolto la preparazione estiva. Per ovviare dobbiamo correre tutti, per distribuire le energie”. 

Il calendario impone due impegni da brividi, con Catania e Matera, in appena cinque giorni: “Gare delicate, per tanti aspetti. Se le cose non dovessero andare bene, torneremo ad essere gli scemi di sempre, come capita spesso nel calcio, dove ci si esalta e ci si abbatte velocemente. In 35 anni in questo mondo ho preso tante volte bastonate sui denti, per cui vorrei evitare che ricapiti”.

Madonia

Per Madonia proseguono le staffette con Ferri. Ma nel derby è destinato a partire dal 1′

Il turn-over sarà imposto dalle condizioni fisiche di molti protagonisti: “Faremo la conta. Rea e Grifoni non hanno 90 minuti nelle gambe e non sono al top della condizione. Anche Mancini è acciaccato, dovremo valutare se rischiarli o meno”.

Partirà sicuramente titolare Madonia: “Non può giocare tre partite in una settimana. L’ho preservato proprio in vista del derby anche perché rispetto a un ragazzino del ’96 sa cosa vuol dire questa partita e vede la porta come pochi. Domenica siamo rientrati alle tre di notte. Mercoledì schiereremo la migliore formazione del momento. Sarà escluso chi non avrà recuperato”.

Catania

L’esultanza dei calciatori del Catania nel derby di campionato. Messina chiamato a riscattarsi (foto Ciccio Saya)

Lucarelli è consapevole dell’importanza dell’impegno: “Vogliamo passare il turno perché può dare delle chances mentre in campionato siamo già attardati. Come Messina non possiamo sottovalutare neppure l’amichevole del giovedì, figurarsi questa partita a cui la tifoseria tiene tanto. Avrei preferito giocarla tra una settimana ovviamente. Fisicamente non siamo ancora pronti”.

Domenica contro una delle quattro candidate al salto di categoria occorrerà un’impresa doppia: “Il derby condizionerà fisicamente la gara di domenica con il Matera, che inspiegabilmente non giocherà la Coppa in settimana (la sfida con il Lecce è in programma il 9 novembre, ndc). Arriveranno qui belli riposati, mentre noi avremo tre partite nelle gambe. Non è corretto”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti