L’Ottica Sottile continua a viaggiare in alta quota, battuti anche i giovani del Socialvolley

Ottica Sottile-Socialvolley

Altro perentorio successo per l’Ottica Sottile, che regola in appena 50′ di gioco i ragazzi del Socialvolley, formazione Under 17 facente parte di un consorzio di sodalizi etnei, e continua a volare ad altissima quota, avvicinando oltretutto la prima piazza, in virtù della rocambolesca sconfitta del Papiro in quel di Sant’Agata Li Battiati.

Ottica Sottile-Socialvolley

Ottica Sottile-Socialvolley

E’ stato un incontro senza storia, in cui soltanto nel primo set i giovanissimi di mister De Leo hanno approfittato del morbidissimo approccio alla gara di Mazzeo e compagni che poi si sono aggiudicati il parziale con il punteggio di 25-21.

Conquistato in volata il primo, nei rimanenti due set si assisterà ad un monologo da parte della formazione barcellonese che ha giocato in scioltezza aggiudicandosi il secondo per 25-12 ed il terzo per 25-14. Il tecnico di casa ne ha approfittato per far ruotare tutti gli effettivi a referto.

Con questo successo l’Ottica Sottile viaggia sempre solitaria al terzo posto in classifica, preceduta dalla Fiamma Calvaruso e dalla battistrada Fiumefreddo che incredibilmente perde in vantaggio per due a zero contro i ragazzini terribili della Gupe Catania, concedendo alle immediate inseguitrici la possibilità di rosicchiarle ben 2 lunghezze.

L'organico dell'Ottica-Sottile BarcellonaProssimo impegno, nell’ultima giornata di questo interminabile girone di andata, contro la Jonia Team, penultima in classifica a quota 9. L’incontro si disputerà domenica 9 febbraio, alle ore 18,30, presso la palestra comunale del comune di Riposto.

Tabellino:

Ottica Sottile Barcellona – Socialvolley 3-0

Parziali: 25/21; 25/12: 25/14

Ottica Sottile: Mazzeo, Marchetta, Rotundo, Trifilò, Di Lorenzo, Crisafulli, Saitta, Parisi, Biondo, La Macchia, Accetta, Catania (L). All. Torre

Socialvolley: Scibilia, Nicolosi, Reina, Leanza, Lo Presti, Aliffi, Coluccio, Chiesa, Di Franco, Bellia, Bolelli (L1), Pollino (L2). All. Di Leo

Commenta su Facebook

commenti