L’Orlandina si prende la rivincita, battuta Agrigento al PalaFantozzi per 80-76

OrlandinaOrlandina Basket sul parquet
Arriva la sesta vittoria su sette gare disputate in questo precampionato per l’Orlandina Basket. Nella rivincita della gara di mercoledì, vinta da Agrigento sul proprio campo, la squadra allenata da Marco Sodini si impone con il punteggio di 80-76.

Orlandina

18 punti per Brandon Triche

Ancora assente Bellan, fermo per precauzione, l’Orlandina ritrova Laganà e Parks, subito schierati in quintetto insieme a Triche, Lucarelli e Bruttini. Ciani risponde con Cannon, Bell, Fontana, Ambrosin e Guariglia ma convive ancora con l’assenza di Pepe. Primi minuti in equilibrio, tutto ad appannaggio dei lunghi con i padroni di casa che vanno a segno con Bruttini e Parks, mentre Cannon si fa valere sotto le plance dall’altro lato. Orlandina che arriva sul 16-10 con le iniziative di Lucarelli e Mei, poi Agrigento recupera e sorpassa con una tripla di Evangelisti per il 21-22 al termine dei primi 10′.

Secondo periodo che inizia con ritmi più bassi, dovuti soprattutto al caldo percepito al palazzetto. L’Orlandina segue le indicazioni difensive di coach Sodini e riesce a contenere l’attacco ospite, segnando in due contropiedi consecutivi con Parks e Lucarelli, 29-25 al 15′. Triche si mette al lavoro con una penetrazione e un arresto e tiro di una bellezza cestistica abbacinante, a cui aggiunge un canestro e fallo nella terza azione consecutiva a segno. Il primo tempo si conclude con un canestro in contropiede di Parks per il 40-32.

Orlandina

Jacopo Lucarelli

Alla ripresa dopo l’intervallo lungo l’Orlandina continua sulla falsariga del secondo quarto, con un parziale di 6-0 in un minuto, fatto principalmente di difesa e contropiede. Parks ingrana la quarta e segna il canestro del massimo vantaggio, 52-36 al 25′. Evangelisti interrompe la striscia dei padroni di casa con una tripla, ma Parks e Bruttini fanno la differenza sotto canestro e al 30′ l’Orlandina conduce 59-44.

Ultimo quarto con i biancoazzurri che partono nuovamente fortissimo: parziale di 10-4 orchestrato da Parks e Lucarelli e +21 (69-48) al 33′. Agrigento si fa viva con due triple di Sousa, dall’altra parte risponde Lucarelli con 3 dei suoi 19 punti. Parks segna con il fallo per il 77-64 al 37′. Nel finale coach Sodini dà spazio ai giovani Neri, Okiljievic e Galipò, Agrigento recupera terreno grazie a Cannon e Guariglia, ma i padroni di casa riescono ad imporsi alla fine per 80-76.

Top scorer Jacopo Lucarelli con 19 punti, 18 per Brandon Triche. Doppie doppie per Jordan Parks con 17 e 12 rimbalzi e Capitan Davide Bruttini che chiude con 12 e 12. Appuntamento per il torneo Sant’Ambrogio in programma sabato e domenica a Reggio Calabria, ultimo appuntamento del precampionato biancoazzurro prima dell’inizio del torneo fissato il prossimo 7 ottobre proprio nel derby di Agrigento.

Orlandina

Jordan Parks

Orlandina Basket-Fortitudo Agrigento 80-76
Parziali: 21-22; 40-32; 59-44
Orlandina: Galipò 1, Bruttini 12, Laganà 3, Parks 17, Mobio, Neri, Mei 6, Triche 18, Okiljevic, Donda 4, Lucarelli 19. Coach Marco Sodini
Agrigento: Bell 9, Cannon 7, Evangelisti 13, Cuffaro 5, Fontana 4, Sousa 5, Ambrosin 12, Guariglia 12, Nicolozo, Zilli 9. Coach Franco Ciani.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti