L’Orlandina Lab nulla può contro lo strapotere dell’Alfa Catania

Orlandina Lab - GravinaCoach Brignone durante un time out dell'Orlandina Lab

Partita agevole. Vinta senza problemi come da pronostico. L’Alfa Catania supera nettamente l’Orlandina Lab con il finale di 115-41 nella settima giornata della Serie C Silver. Splendida serata di basket, al PalaCus della Cittadella Universitaria, con le due squadre che regalano una gara gradevole ed intensa. I giovani paladini ci mettono impegno e volontà lottando fino al suono della sirena. Complimenti agli sconfitti. E complimenti ai giovani alfisti, che coach Massimo Guerra mette in campo concedendo loro minuti importanti. Segnali inconfutabili di crescita per i ragazzi dell’Alfa Catania, che fanno spellare le mani in tribuna ai tifosi. Super il senior Angelo Luzza (33 punti e una partita mai banale). Ottime le performance dei giovanissimi Luca Cantarella, Federico Politi, Giacomo Barletta e Michele Esposito. Le nuove leve rossazzurre segnano canestri importanti, combattono su ogni pallone come veterani e si candidano ad un futuro roseo con la canotta alfista. Il futuro è segnato. L’Alfa cresce con i suoi talenti catanesi doc. Per la formazione del Presidente Nico Torrisi adesso arriveranno due trasferte consecutive: Or.Sa. Barcellona e Libertas Alcamo. Due prove decisamente più impegnative. La strada è quella giusta. Non resta che continuare così.

Alfa – Orlandina Lab 115-41
Parziali: 40-17, 65-27, 94-34
Alfa Basket: Clifford-Robertin 9, Cicero Domina 4, Cantarella 14, Politi 5, Esposito 6, Consoli 6, Marzo 10, Barletta 2, Luzza 33, Mazzoleni, La Spina 12, Abramo 14. All.: Guerra.
Orlandina Lab: Parrinelli, Ravì 11, Lo Iacono 1, Spada 6, La Valva, Klanskis 12, Longo 2, Carini, G. Manera, R. Manera, Dore 9. All.: Brignone.
Arbitri: Puglisi ed E. Foti.

Commenta su Facebook

commenti