Lo Shedir Villafranca vince all’esordio: 6-5 contro il Lamezia

Shedir Villafranca

Primi tre punti nel campionato di Serie A per lo Shedir Villafranca Beach Soccer che supera 6-5 Lamezia nella gara d’apertura della tappa di Viareggio. Dopo aver chiuso la frazione iniziale sull’1-1, i tirrenici hanno allungato nella seconda (4-2), rischiando però nel finale di partita di subire la rimonta. Grande protagonista, per la squadra allenata da Fabrizio Belluso, il bomber svizzero Noel Ott, autore di una tripletta. Sul tabellino anche i brasiliani Anderson (doppietta) e Juninho. Per i calabresi Scalese, Gallo, Mascaro e Perciamontani (due volte).

Ott firma l'1-0

Ott firma l’1-0

 

La cronaca. In avvio il Villafranca prova subito a pigiare sull’acceleratore. La bomba di Anderson si infrange sulla traversa. Ci pensa però Ott, già al 3’, a guadagnarsi e poi a trasformare una punizione, firmando il vantaggio. Caruso si oppone a mano aperta sul tentativo di Scalese. Dopo una rovesciata di Ott, fuori misura, il Lamezia trova il pari al 6’ grazie proprio a Scalese, il quale ruba palla a Bruno e insacca la sfera in diagonale. Notaris evita quindi il gol salvando sulla linea sul piazzato di Ietri. Le squadre vanno al riposo sull’1-1. Nella seconda frazione Ott impegna subito il portiere D’Augello all’intervento da distanza ravvicinata. Cambia il copione al 3’, quando l’elvetico si smarca e spedisce all’angolino, siglando il 2-1. Tra i pali il neo entrato Inferrera fa buona guardia e col passare dei minuti il Villafranca aumenta il bottino. Al 4’ Ott confeziona la tripletta personale su punizione, assegnata per un atterramento ai suoi danni ad opera di D’Augello. Qualche istante dopo Anderson, al volo, conclude in maniera spettacolare: palla sotto l’incrocio per il 4-1. Ott costringe Notaris al fallo e il biancoverde viene espulso per proteste. La formazione di Belluso non riesce, però, a chiudere definitivamente la sfida. Ci prova Juninho di prima intenzione, con la sfera alta sopra la traversa, poi Ietri, dopo una bella azione corale, non inquadra lo specchio. Il Lamezia si rifà sotto. Dalla distanza, all’8’, Gallo batte Inferrera. Al 9’ Mascaro riduce ancora lo svantaggio, portando i suoi sul 4-3 con una pregevole rovesciata. A ventuno secondi dal termine del parziale Juninho beffa D’Augello, che non trattiene il pallone calciato dal brasiliano: 5-3. Il Villafranca si presenta così all’ultimo tempo con due reti di vantaggio. Nel terzo i tirrenici arrotondano al 3’ con Anderson: comodo tap-in a porta sguarnita su preciso assist di Ott. Sembra chiusa, ma un calo di tensione dei tirrenici consente al Lamezia di riportarsi in partita. Al 4’ Perciamontani si accentra e supera Caruso, accorciando di nuovo le distanze. Campanella da lontano impegna De Sio, poi Ietri non riesce di tacco a battere il portiere avversario da due passi. Sul fronte opposto, invece, ancora Perciamontani, al volo, trova il 6-5. Negli ultimi minuti il Villafranca riesce ad evitare ulteriori rischi e conduce in porto la vittoria, la prima nel campionato di Serie A 2016. Missione compiuta, dunque, nonostante qualche brivido di troppo. Domani (sabato 18 giugno), alle ore 13, la sfida con l’Ecosistem Catanzaro, valida per il secondo turno.

Ott in azione

Ott in azione

Il tabellino. Villafranca – Lamezia 6-5 (1-1; 4-2; 1-2)

Villafranca: Caruso, Campanella, Fazio, Juninho, Zagami, Ott, Venuti, Inferrera, Germanò, Bruno, Anderson, Ietri. All: Belluso

Lamezia: D’Augello, Caffarelli, Notaris, Mascaro, Morelli, Muraca, Mercuri, De Sio, Chirumbolo, Scalese, Gallo, Perciamontani. All: Saladino

Arbitri: Attilio Sannino (Napoli) e Michelangelo Tranchina (Udine)

Reti: 3’ pt Ott (V), 6’ pt Scalese (L), 3’, 4’ st Ott (V), 4’ st Anderson (V), 8’ st Gallo (L), 9’ st Mascaro (L), 12’ st Juninho (V), 3’ tt Anderson (V), 4’, 8’ tt Perciamontani (L)

Note: espulso Notaris e Saladino (L), ammonito Caffarelli (L)

Commenta su Facebook

commenti