Lo Shedir Villafranca perde 11-5 a Catanzaro contro il Catania

Villafranca Beach SoccerVillafranca Beach Soccer

Lo Shedir Villafranca viene sconfitto per 11-5 nel derby con il Catania, valevole per la seconda giornata di gare della tappa di Catanzaro. La squadra di Fabrizio Belluso cede soltanto calando nel terzo parziale, dopo aver giocato per due tempi praticamente alla pari contro la capolista del girone. Di Ott (tripletta), Anderson e Juninho le marcature dei tirrenici, che sono così costretti a rimandare ancora la qualificazione matematica alla Final Eight di Riccione. Espulsi Juninho e Zagami: discutibili alcune decisioni arbitrali.

Villafranca Beach Soccer

Noel Ott

La cronaca. Alla Beach Arena del Lido SantaFè di Giovino l’attesa sfida tra Catania e Villafranca, rispettivamente prima e terza forza del torneo. Out Campanella, infortunatosi nel corso del precedente match con il Terracina. Tanti gli ex tra campo e panchina. In avvio Vitale sventa la minaccia su Chiavaro, mentre sul fronte opposto l’azione personale di Ott viene chiusa dallo svizzero con un tiro sull’esterno della rete. Il confronto si accende. La gomitata di Chiavaro ai danni di Anderson non viene rilevata dagli arbitri. Trascorrono una manciata di secondi e al 6’ lo stesso Chiavaro sblocca il risultato sugli sviluppi di un corner. Dopo il palo centrato da Fred, situazione di nuovo in parità al 7’ grazie alla punizione di Anderson che beffa Del Mestre dalla lunga distanza. Gli etnei trovano però all’11’ il nuovo vantaggio per effetto del tiro da lontano da Palazzolo che ruba palla e scavalca Vitale con una traiettoria imprendibile. Prima del finale di tempo inutili le proteste del Villafranca per un netto rigore non fischiato su Ott.

Villafranca Beach Soccer

Francesco Bruno in azione

Nella seconda frazione spazio in porta a Caruso da un lato e Paterniti dall’altra. Il portiere rossoblù, un ex, si oppone ad Anderson (punizione) e Juninho. Bruno e compagni ribaltano la contesa nel giro di un minuto. Grande protagonista Noel Ott. Al 1’ il bomber elvetico mette dentro sfruttando l’assist di Anderson: è il 2-2. Il numero 10 del Villafranca si ripete: va via a due avversari, si allarga sulla sinistra e sorprende Paterniti con uno splendido diagonale. Trovato anche il 3-2, i tirrenici hanno un’altra chance con Zagami che ci prova al volo dalla sinistra mancando di poco il bersaglio. Il Catania replica e colpisce una traversa con Corosiniti, Caruso è attento poi ad allontanare la sfera. Il 3-3 matura comunque al 7’, autore Fred, che tutto solo insacca in spaccata. Fase fatale al Villafranca, perché il Catania accelera con la doppietta di Zurlo, tra il 7’ e l’8’, portandosi sul 5-3. Al 10’ accorcia però le distanze il solito Ott che devia di testa sul pallone messo in mezzo da Anderson. Tripletta personale per lo svizzero. La seconda frazione termina tuttavia con la formazione di Della Negra sul doppio vantaggio in virtù del gol di Corosiniti, che batte Vitale con una conclusione sporca dopo una serie di rimpalli.

Villafranca Beach Soccer

La formazione del Villafranca Beach Soccer

Nel terzo tempo Zurlo sigla subito il 7-4. Sfortunato, quindi, il Villafranca sul legno di Ott. Zurlo, ancora lui, chiude i conti al 2’. C’è poi l’espulsione per doppia ammonizione di Zagami che pone il Villafranca in inferiorità. Ne approfitta Corosiniti al 4’, con il Catania che arrotonda il bottino. Nota lieta l’ingresso di Fabio Sciacca, all’esordio ufficiale nel circuito del beach soccer. Reduce da un lungo infortunio, il giocatore gettato nella mischia da Belluso vanta trascorsi in serie A di calcio con il Catania e in B con Vicenza e Ternana. Juninho, su punizione, al 5’, porta a cinque le reti del Villafranca. Esagerato il provvedimento dell’arbitro che punisce il brasiliano con la seconda ammonizione per essere andato a riprendere la sfera dalla porta di Del Mestre. Dopo la seconda espulsione di giornata, nel finale gli etnei vanno a segno con altri due gol dello scatenato Zurlo, chiudendo così la partita sull’11-5. Il Catania prosegue la sua marcia a punteggio pieno, raggiungendo quota 24, mentre il Villafranca, agganciato dal Napoli a 15, deve adesso conquistarsi all’ultimo turno la qualificazione matematica alla Final Eight, perché il Canalicchio insegue a 13. Punti da ottenere nella sfida conclusiva contro il fanalino di coda Licata. Calcio d’inizio domani (domenica 24 luglio), a Catanzaro, alle ore 13.

Sciacca

Sciacca del Villafranca Beach Soccer

Il tabellino. Catania – Villafranca 11-5 (2-1; 4-3; 5-1) 
Catania: Del Mestre, Chiavaro, Gabriel, Platania, Palazzolo, Corosiniti, Zurlo, Fred, Concorso, Paterniti. All: Della Negra.
Villafranca: Vitale, Fazio, Juninho, Zagami, Ott, Venuti, Sciacca, Germanò, Bruno, Anderson, Ietri, Caruso. All: Belluso.
Arbitri: Frau (Carbonia) e Balacco (Molfetta).
Reti: 6’ pt Chiavaro (C), 7’ pt Anderson (V), 11’ pt Palazzolo (C), 1’ st Ott (V), 2’ st Ott (V), 7’ st Fred (C), 7’ st Zurlo (C), 8’ st Zurlo (C), 10’ st Anderson (V), 11’ st Corosiniti (C), 1’ tt Zurlo (C), 2’ tt Zurlo (C), 4’ tt Corosiniti (C), 5’ tt Juninho (V), 5’ tt Zurlo (C), 7’ tt Zurlo (C).
Note: Espulsi Zagami (V) e Juninho (V) entrambi per doppia ammonizione. Ammoniti: Anderson (V), Zurlo (C), Platania (C), Venuti (V).

Commenta su Facebook

commenti