L’Italia con Tony Cairoli conquista dopo 19 anni il Motocross delle Nazioni

Tony CairoliLa festa italiana sul podio

Italia protagonista del 74esimo Motocross delle Nazioni, dove ha celebrato una storica vittoria. Dopo 19 anni il team azzurro torna al trionfo nell’Olimpiade del motocross. La pista di Mantova ha ospitato il ritorno della competizione, dopo la mancata effettuazione dell’edizione dell’anno scorso per le problematiche legate alla pandemia. Con trentatré squadre a contendersi il Chamberlain Trophy, dopo le sessioni di qualifica la classifica era capitanata dall’Olanda, seguita da Francia, Italia, Gran Bretagna e Germania.

Tony Cairoli

Tony Cairoli in azione in pista

Il team Red Bull KTM Factory Racing di Claudio De Carli schierava due piloti nella formazione italiana: Mattia Guadagnini (KTM 250 SX-F) nella MX2 e Antonio Cairoli (KTM 450 SX-F) nella MXGP. Si tratta del terzo titolo per la squadra italiana nella storia del Nazioni. Anche nelle due vittorie precedenti c’è stata la partecipazione di un pilota militante nella squadra di De Carli: nel 1999 Claudio Federici nella classe 250; nel 2002 Alessio Chiodi nella classe 250.

Nella partenza di gara uno (MXGP+MX2) alla prima curva c’è stata la caduta di Coldenhoff (Yamaha) che ha coinvolto proprio Cairoli, che è stato costretto ad una difficile rimonta chiudendo la manche al ventunesimo posto, mentre Guadagnini ha ottenuto un’ottima quinta posizione. In gara due (MX2+Open) ha corso ancora Guadagnini che nonostante una scivolata (era quarto) si è classificato sesto.

Mattia Guadagnini

Mattia Guadagnini in gara

Nell’ultima manche (MXGP+Open) la splendida prestazione di Cairoli, che dopo un’ottima partenza ha tenuto agevolmente la seconda posizione alle spalle di Herlings (KTM). I risultati di Cairoli e Guadagnini, insieme a quelli di Alessandro Lupino (KTM), settimo e diciassettesimo di manche, hanno decretato la storica vittoria, in casa, della squadra italiana, e sul tracciato Tazio Nuvolari è esplosa la festa.

Ovviamente raggiante Tony Cairoli: “È una giornata incredibile. Questo titolo mi mancava moltissimo ed è fantastico averlo raggiunto proprio in Italia. Dopo la caduta che ho fatto in Sardegna non ero certo al massimo della condizione ma ho voluto correre anche perché questa squadra è molto unita. Le condizioni della pista, con la pioggia, non hanno aiutato e in gara uno alla prima curva sono stato praticamente buttato fuori. Nella mia seconda gara ho seguito le indicazioni dalla pit lane e ho tenuto la posizione. Gli altri due ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico, soprattutto Mattia che era all’esordio al Nazioni”.

Tony Cairoli

Ancora la festa sul podio di Mantova

Soddisfatto anche Mattia Guadagnini: “Era il primo Nazioni per me e sono felicissimo. Ho fatto del mio meglio, ho fatto anche qualche errore che mi è costato un po’ di punti, ma quello che conta è che ce l’abbiamo fatta. È un successo fantastico e voglio ringraziare tutti per il supporto e la fiducia che mi è stata data”.

Classifica MX Nazioni 2021
1. Team Italia (Cairoli, Guadagnini, Lupino) 37 punti
2. Team Olanda (Coldenhoff, Van de Moosdijk, Herlings) 38
3. Team GBR (Watson, Mewse, Simpson) 39
4. Team Russia  44
5. Team Francia 50
6. Team Belgio 74
7. Team Estonia 78
8. Team Svizzera 80
9. Team Austria 82
10. Team Danimarca 84
The following two tabs change content below.