L’Igea supera anche il Viagrande (2-0) con le reti di Lucarelli e Assenzio

IgeaL'Igea è pronta a giocarsi la promozione (foto Salvo Miano)

Sul rinnovato prato del D’Alcontres l’Igea 1946 supera con un gol per tempo il Città di Viagrande e si conferma in testa al girone B di Eccellenza insieme al Ragusa che ha però una gara ancora da recuperare. Successo importante per i giallo rossi del presidente Barresi che ritrovano anche capitan Dall’Oglio presente in panchina. Si allunga a tre la striscia di vittorie di fila dopo quelle contro Santa Croce e Nebros.

Igea

Voinea e Doda in azione (foto Salvo Miano)

Dopo il primo tentativo ospite operato da Aleo che chiama Paterniti alla parata, Igea va in vantaggio all’undicesimo con Lucarelli che sugli sviluppi di una punizione di sinistro fulmina Pappalardo spianando ai suoi la strada verso la vittoria. Per l’italo argentino è il quarto sigillo in campionato, i barcellonesi provano subito a chiudere i conti ma i due tentativi di La SpadaVoinea poco dopo la mezzora non sortiscono l’effetto sperato.

Gli sforzi dei giallorossi però vengono premiati ad inizio ripresa quando l’arbitro concede il calcio di rigore per il fallo in area di Puccio su De Gaetano. Dagli undici metri il solito Assenzio spiazza Pappalardo per il 2-0, è l’ottavo sigillo in campionato per il centrocampista igeano. Spinge ancora la squadra di Alizzi che al cinquantanovesimo si rende minacciosa prima con La Spada che trova la risposta di Pappalardo e poi con Lucarelli che sulla ribattuta tenta l’acrobazia non trovando lo specchio della porta.

Igea

Voinea tenta lo stacco in area (foto Salvo Miano)

Il portiere del Viagrande si fa trovare pronto anche sulle conclusioni di La Spada al 75esimo e di Bucolo due minuti più tardi. Gli ospiti tentano comunque di venire fuori provandoci con il neo entrato Palma che al settantasettesimo strozza troppo il destro che si perde sul fondo e con Talotta ma il suo tiro finisce di poco alla sinistra di Paterniti. L’ultima emozione della gara è ancora di marca igeana con Bucolo che manda alto sulla traversa dopo un cross dal fondo di Assenzio. Con questo successo, il tredicesimo in campionato e il settimo casalingo, l’Igea sale in classifica a quota quarantadue punti e si conferma in testa al girone insieme al Ragusa mentre il Città di Viagrande resta in ultima posizione con nove punti.

The following two tabs change content below.