L’Akademia Sant’Anna regola anche Cutrofiano. È il sesto 3-0 consecutivo

Akademia Sant'AnnaL'Akademia Sant'Anna si carica prima del via (foto Marco Familiari)

La Sanitaria Sicom Akademia conferma il pronostico della vigilia e trova la sesta vittoria consecutiva, ancora una volta per 3-0. La squadra allenata da Nino Gagliardi supera agevolmente al PalaTracuzzi le salentine del Cutrofiano e porta a casa altri tre punti importanti per continuare la sua corsa nella parte altissima della classifica.

Akademia Sant'Anna

Un attacco di Barbara Varaldo (foto Marco Familiari)

La Sicom parte subito forte e, mantenendo sempre il piede sull’acceleratore, mette la partita sui binari giusti sin dalle prime battute, mettendo sotto pressione le giovani avversarie per tutto l’arco della gara e, alla fine, riuscendo a chiudere agevolmente la contesa. Anche in quest’occasione ottima prestazione collettiva: mister Gagliardi ha chiamato in causa tutto il gruppo e le ragazze hanno risposto alla grande, continuando a correre senza sosta e spegnendo, cosi, sin da subito l’entusiasmo della squadra avversaria. Consueto sestetto di partenza per Akademia Sant’Anna, che schiera sulla diagonale palleggiatore – opposto Muzi – Varaldo, schiacciatori Martilotti e Liguori, centrali Composto e Cardoni, libero Pisano. Dall’altra parte Carratù coach di Cutrofiano risponde con al palleggio Jimenez, opposto Angelini, Otta e De Vitofranceschi schiacciatori-ricevitori, centrali Danaila-Tornesello, libero Pagliara.

Akademia Sant'Anna

Giulia Cardoni alla battuta (foto Marco Familiari)

La prima palla a terra dell’incontro la mette Valentina Martilotti e porta subito avanti le sue. Cardoni piazza l’ace che da il via ad un primo allungo di Akademia. Le ospiti tentano di rimanere agganciate alla Sicom, ma le padrone di casa poco alla volta continuano a macinare punti e ad aumentare il margine di vantaggio. Questa volta tocca a Barbara Varaldo piazzare un bell’ace che consente alle sue di trovare un nuovo prezioso break e portarsi sul momentaneo +5. Sul 9-4 per Messina, coach Caratù si gioca il primo time out a sua disposizione nel tentativo di scuotere le sue. La musica, però, non cambia: Cutrofiano tenta di difendere per come può ma la Sicom, grazie ad un ottimo turno in battuta di Ambra Composto, continua ad allungare piazzando un break di 7-0 che spacca in due il match e porta le messinesi sul +11 che costringe Carratù a spendere il suo secondo time out. Sotto di 12 le ospiti interrompono l’emorragia di punti e mettono di nuovo la palla a terra. Mister Gagliardi fa rifiatare il capitano e manda in campo Ludovica Fabbo, protagonista di un proficuo turno in battuta condito da due ace. Sul finale di set spazio anche all’ingresso in campo di Sara Anselmo, protagonista di alcune belle azioni sul finire di set e di un’ottima prestazione complessiva nell’arco della gara. Alla fine il parziale si concluderà con un largo 25-7 in favore di Akademia.

Akademia Sant'Anna

Michela Pisano alza un pallone per le compagne (foto Marco Familiari)

La ragazze del presidente Costantino riprendono il secondo set come lo avevano finito e mettono subito sotto pressione le avversarie, portandosi avanti di 3 lunghezze grazie ad un bel turno in battuta di Valentina Martilotti. Anche in questa frazione, come nella prima, Cutrofiano tenta di rimanere agganciata alle padrone di casa che, però, non vogliono saperne di rilassarsi e continuano ad incrementare il margine di vantaggio. L’ace di Giulia Cardoni vale il momentaneo +7 per le padrone di casa che costringe il tecnico ospite al time out (9-2). Solo sul 12-3 arriva il nuovo punto delle ospiti, che interrompono un break lunghissimo di Akademia e trovano qualche punto consecutivo che vale il momentaneo meno 7. La Sicom non si lascia impensierire e riprende subito a mettere pressione alle ospiti: Ludovica Fabbo trova un altro ace che vale il nuovo +10 delle padrone di casa, con il conseguente time out chiamato da Carratù. Messina continua ad allungare: ancora un ace in battuta della Fabbo permette alle sue di portarsi sul 22-9. Nell’ultima parte di set coach Gagliardi manda in campo tutta la panchina ma la musica è sempre la stessa: Martina Quarto sigla l’ace che da il là al nuovo allungo, questa volta quello decisivo che porta alla conquista del secondo set (25-11).

Akademia Sant'Anna

Valentina Martilotti chiama lo schema (foto Marco Familiari)

Partenza aggressiva della squadra ospite nel terzo set: Cutrofiano per la prima volta in partita si porta avanti ma viene immediatamente raggiunta dalle padrone di casa. Le due squadre si inseguono per qualche punto, fino a quando Akademia mette la testa avanti e potrebbe anche prendere ulteriore vantaggio con un ace di Marianna Iannone (anche lei protagonista di una bellissima prova complessiva) che viene giudicato fuori. Allungo solamente rimandato però: buon turno in battuta di Elisa Maria Garofalo e +2 per le padrone di casa. Pisano trova un punto importante ed apre l’allungo delle sue. Break di 6-0: in mezzo due ace di Ambra Composto e il jolly dal palleggio della Fabbo, e Akademia avanti di 7 che costringe al time out Mister Carratù (12-5). Cutrofiano trova il sesto punto del set e prova a reagire, ma è pronta la risposta della squadra di casa che piazza un altro break di 4-0 con la Fabbo in battuta. 16-6 per Messina e nuovo time out ospite. L’ace della Quarto vale il nuovo + 10 delle padrone di casa, che allungano ancora e si portano fino al +17 (in mezzo altri due ace della numero 10 di Akademia) che chiude definitivamente il set e l’incontro (25-8).

Sanitaria Sicom Akademia Sant’Anna – Cuore di Mamma Cutrofiano 3-0 (25-7, 25-11, 25-8).
Sicom Akademia Sant’Anna: Varaldo 5, Fabbo 4, Composto 6, Martilotti 8, Anselmo 4, Muzi (C) 0, Quarto 4, Iannone 4, Liguori 5, Garofalo 2, Pisano (L) 1, Cardoni 6. All. Gagliardi.
Cutrofiano Volley: Angelini 5, De Vitofranceschi 1, Jimenez Armas (C) 1, Danaila Jasmin 5, Otta 1, Tornesello 4, Donofrio ne, Pagliara 0, Cirillo 0, Lerario 0, Schito 0, Marra ne. All. Carratù – Ass. Giunta.
Arbitri: Flavia Caltagirone di Palermo e Giovanni La Mantia di Corleone.