L’Akademia Sant’Anna ingaggia la schiacciatrice Fabiola Ferro dal Modica

Fabiola FerroFabiola Ferro con la divisa di Modica

L’Akademia Sant’Anna ha piazzato un colpo di mercato per affrontare al meglio i play-off al via dal prossimo 15 maggio: alla corte di Nino Gagliardi arriva la modicana Fabiola Ferro, classe 1986. La prima parte della stagione l’ha vissuta da capitano con la maglia della Pvt Modica, concludendola ad un solo punto dal quarto posto, l’ultimo utile per l’accesso alla seconda fase del torneo. Di tutto rispetto il curriculum della 34enne schiacciatrice della Contea, che vanta campionati di vertice nelle serie nazionali ed una storia personale legata indissolubilmente a quella di una società storica come la Pvt. Pronta alla nuova avventura, Fabiola ha espresso, come giusto che sia, parole di elogio per quella che è da sempre stata la sua famiglia sportiva come per Akademia che, per qualche mese, diventerà la sua nuova casa.

Fabiola Ferro

La schiacciatrice Fabiola Ferro disputerà i playoff con l’Akademia Sant’Anna

“L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha modificato più volte una stagione davvero complicata e difficile – ammette Fabiola Ferro -. L’infortunio del nostro centrale Erika Dell’Ermo e l’avvicendamento in panchina non hanno certo aiutato la squadra a potersi esprimere al meglio. Nonostante questo siamo cresciute costantemente e migliorato il nostro gioco. Al termine delle dieci gare la Fipav ha deciso di rimodulare la seconda fase del campionato lasciando fuori le ultime due classificate di ogni mini girone, estromettendoci di fatto dai giochi per un solo punto. In quest’ultimo anno purtroppo tutto è condizionato dal Covid e ci siamo per forza di cose dovuti abituare a vivere alla giornata, accettando le decisioni della Federazione, non senza rammarico“.

Sul futuro in maglia messinese ha aggiunto: “Appena ufficializzata la nuova formula, durante una chiacchierata con mister Gagliardi che spesso ho sentito durante il campionato, è venuta fuori l’dea di poter essere utile alla causa Akademia. Fermo restando che Modica resterà casa mia, soltanto l’interessamento di Nino poteva stuzzicarmi a tal punto da farmi rimettere in gioco altrove. Il rapporto con lui nasce da lontano (Potenza 2007/2008) e mai si è interrotto. Mi auguro di poter essere utile in questi playoff, ripagando la stima di Nino e di una realtà giovane ed ambiziosa come l’Akademia Sant’Anna del presidente Fabrizio Costantino, che mi ha fatto una buona impressione fin dai primi contatti e del quale si parla già un gran bene”.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva