L’Akademia programma l’A2. Costantino: “Che emozione. Ora la ricapitalizzazione”

Akademia Sant'AnnaL'Akademia Sant'Anna celebra la promozione (foto Marco Familiari)

C’è ancora aria di festa in casa Akademia Sant’Anna. La squadra appena una settimana fa ha conquistato sul parquet del PalaTracuzzi una storica promozione in Serie A2, arrivata al termine di una partita tanto combattuta quanto emozionante, e per il team messinese sono ancora giorni di festa, oltre che di grande soddisfazione, senza dimenticare, però, l’aspetto della programmazione e dell’organizzazione.

Akademia Sant'Anna

Il presidente dell’Akademia Sant’Anna Fabrizio Costantino

“Le sensazioni sono uniche: emozioni indescrivibili e ogni giorno in questo momento è una festa – così il presidente Fabrizio CostantinoNoi, comunque, già da lunedì ci siamo messi in moto perché gli adempimenti sono numerosi. Quello che mi sento di dire con maggior piacere è che, dopo la festa del sabato sera, ho effettivamente realizzato in maniera concreta quello che avevamo realizzato quando, domenica mattina alle ore 9, ho ricevuto la chiamata del Presidente della LegaVolley femminile Mauro Fabris, che ci faceva i complimenti per la promozione. A quel punto ho ottenuto quello stimolo in più per dire: da domani ci mettiamo subito al lavoro perché, anche se abbiamo cercato sempre di fare del nostro meglio per farci trovare pronti, non possiamo assolutamente fare brutta figura in ambito nazionale arrivati proprio a questo punto”.

Akademia Sant'Anna

L’entusiasmo sugli spalti del PalaTracuzzi (foto Marco Familiari)

Già al lavoro, dunque, l’Akademia Sant’Anna, con l’obiettivo di programmare al meglio la prossima stagione, che si preannuncia molto intensa. Tra i diversi aspetti da tenere sotto controllo, oltre all’aspetto tecnico, c’è un grande lavoro di programmazione gestionale e burocratica, che comincia da alcuni adempimenti ravvicinati. “Abbiamo ricevuto da qualche giorno le prime circolari della LegaVolley con i regolamenti e, quindi, con la nostra squadra di consulenti stiamo analizzando tutta la situazione – prosegue il massimo dirigenti –. Prima di tutto c’è la ricapitalizzazione della società, che realizzeremo prossimamente, insieme a tutte le liberatorie, che sono perfettamente in regola. Poi ci sarà da sciogliere il nodo agibilità dell’impianto da gioco: a breve chiederemo al Comune di Messina quale impianto potremo utilizzare per portare la Serie A a Messina e, quindi, capiremo meglio quale impianto è a norma al momento”. 

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.