L’Akademia Messina batte Palmi 3-0. Ottavo successo di fila: vetta consolidata

Akademia Sant'AnnaLa soddisfazione di Garofalo e compagne (foto Marco Familiari)

Ancora un’ottima prova per l’Akademia Sant’Anna che, di fronte al pubblico amico del PalaTracuzzi, regola con un secco 3-0 la Desi Volley Palmi e si regala l’ottavo successo di fila in campionato, consolidando il proprio primato in classifica. Soltanto la Fiamma Torrese resiste a tre punti, mentre Melendugno, sconfitto al tie-break dal San Salvatore Telesino, scivola a -5.

Akademia Sant'Anna

L’esultanza finale per squadra e staff dell’Akademia Sant’Anna (foto Marco Familiari)

Vittoria decisa, senza troppi fronzoli ma molto concreta da parte di Messina, che registra la defezione di Deborah Liguori, ferma in panchina in via precauzionale, e schiera una Ambra Composto non in perfette condizioni dopo avere concluso anticipatamente la rifinitura. Dall’altro lato, invece, in settimana Palmi ha esonerato il primo allenatore, Fabio Tisci, e si presenta in riva allo Stretto guidata in panchina dal secondo, Enzo Celi. Ancora in panchina l’ex di turno Sofia Giudice, ferma ai box ormai da diversi mesi.

Alla fine arriva una convincente vittoria delle messinesi con una bella prova corale e delle risposte anche da parte delle ragazze sino ad ora utilizzate di meno. Per la Sicom starting six rinnovato a causa dello stop ai box da parte di Liguori. Sulla diagonale palleggiatore – opposto Muzi – Varaldo, schiacciatori Martilotti e Garofalo, centrali Composto e Cardoni, libero Pisano. Per le ospiti al palleggio Moschettini e come opposta Mancuso, schiacciatori Giometti – Isgrò, centrale Andeng e La Rosa, libero Ciancio.

Akademia Sant'Anna

Ludovica Fabbo alza il pallone per la compagna (foto Marco Familiari)

Buon avvio di Akademia che mette subito la testa avanti. Palmi trova due punti in successione e raggiunge sul pari le padrone di casa che, però, scappano di nuovo e si riportano immediatamente sul +2. Lo stesso scenario si ripete ancora una volta: Akademia strappa e Palmi ricuce. In quest’occasione, però, la squadra ospite mette a terra una palla al termine di un’azione lunghissima che vale il momentaneo sorpasso, il primo del match. La Sicom non ci sta e, grazie anche ad un bellissimo recupero di Michela Pisano, trova il là per piazzare un break di 4-0 che vale il massimo vantaggio (12-9). La formazione ospite reagisce ma Giulia Cardoni ne piazza due di fila (con un ace) e regala alle sue il +4 che costringe il coach ospite al time out. Messina gestisce il vantaggio e poco alla volta aumenta il margine sulle ospiti che, dal canto loro, tentano comunque di rimanere in partita il più a lungo possibile e piazzano un bel break che vale il -2 che costringe Gagliardi a richiamare le sue in panchina. L’interruzione non sortisce l’effetto sperato e Palmi arriva fino a un punto di distanza. L’errore in battuta della squadra ospite alleggerisce la pressione sulle ragazze di casa che, però, non riescono a piazzare il break decisivo. Elisa Maria Garofalo prova a scuotere le sue e da il là ad un mini allungo. Alla fine, grazie all’ottimo turno in battuta di Martina Quarto, arriva il primo set per Muzi e compagne con il finale di 25-21.

Akademia Sant'Anna

Valentina Martilotti in battuta (foto Marco Familiari)

Dopo un’iniziale fase di stallo la Sicom di prepotenza piazza un break importante (5-0) che spacca in due la partita con il momentaneo +5, costringendo Palmi al time out. Sul +6 per Messina le ospiti riescono a trovare una bella reazione e piazzano un importante break di 4-0 che riporta sotto Mancuso e compagne. Fiutato il pericolo, le messinesi rimettono il piede sull’acceleratore e si riprendono un bel margine di sicurezza sulle avversarie. Nella fase centrale del set il continuo botta e risposta tra le due formazioni non posta gli equilibri in campo: Desi Volley cerca di riacciuffare Akademia che, dal canto suo, gestisce il vantaggio rosicchiano poco alla volta qualche punto. Sul 18-12 arriva anche l’ace di Barbara Varaldo che affossa ulteriormente le ospiti e costringe Celi al nuovo time out per stimolare la reazione delle sue. Nuovo ace della Varaldo che tramortisce ulteriormente le ospiti e permette alle sue di concludere un grande scioltezza il set con il finale di 25-15.

Akademia Sant'Anna

Ambra Composto e Elisa Maria Garofalo sotto rete (foto Marco Familiari)

Messina riprende da dove aveva lasciato e si porta subito avanti 4-0 nel terzo set con un bel turno in battuta di Giulia Cardoni. Le ospiti tentano la reazione ma appaiono in difficoltà e la Sicom vuole chiuderla in fretta ed allunga ulteriormente, questa volta con un ottimo servizio di Barbara Varaldo. Sotto di 7 il Coach delle ospiti tenta di interrompere la striscia positiva delle messinesi e richiama le sue in panchina. Muzi e compagne, però, non si fermano e si portano sull’11-1 con il doppio ace di Barbara Varaldo che vale un break di 6-0. La Desi Volley tenta di reagire ma la Sicom non molla la presa e gestisce l’ampio margine di vantaggio con sicurezza, fino a raggiungere il 25-12 finale che consegna a Messina l’intera posta in palio.

Sanitaria Sicom Akademia Sant’Anna – Desi Volley Palmi 3-0
Parziali set: 25-21, 25-15, 25-12.
Akademia Sant’Anna: Varaldo 15, Fabbo 0, Composto 11, Martilotti 9, Anselmo n.e., Muzi (C) 1, Quarto 0, Iannone 0, Garofalo 8, Pisano (L) 0, Cardoni 1. All. Gagliardi. Ass. Mori.
Desi Volley Palmi: La Rosa 2, Moschettini 2, Ciancio (L) 0, Mearini 2, Cicoria 0, Isgrò 1, Mancuso (C) 11, Giudice (L) n.e., Andeng 6, Giometti 8, Mastronardi n.e., Fanelli 0. All. Celi.
Arbitri: Flavia Caltagirone e Rosaria Lo Buglio.