La Zannella Cefalù suona la nona sinfonia. Spadafora lotta per un tempo

Gioia Zannella Cefalù

La Zannella Cefalù suona la nona sinfonia del suo campionato nella palaestra Lavatoi di Spadafora. Nove le vittorie consecutive su altrettante partite giocate, un cammino immacolato per la maggiore pretendente al salto di categoria. E’ arrivata la seconda sconfitta consecutiva invece per la Piero Lepro Spadafora che dopo il Cus Catania, lascia strada allo strapotere del team normanno, sempre più solo in vetta, nonostante i tentativi di rimonta di Costa d’Orlando e Canicattì (che inseguono ad un successo di distanza). Questo è il primo ko casalingo per gli uomini di Luigi Maganza, bravi a sopperire nel primo quarto con una prova d’orgoglio, alle pesanti assenze di Mobilia e Di Dio. La prima frazione infatti vede l’allungo della capolista allenata da Priulla solo negli ultimi due minuti, chiudendo la frazione sul più 13 (11-24). Dopo aver acquisito il margine di vantaggio Cefalù ha potuto giocare con grande intensità e senza pressioni. In grande evidenza, in un roster di qualitù e spessore, l’americano Sims che ha dato spettacolo, 25 punti al suo attivo a metà partita, 35 punti alla fine. La squadra prima della classe ha avuto il merito di avere fatto segnare tutti i dieci giocatori scritti a referto ed aver sfiorato quota 100. Tra le fila dei giocatori di Spadafora in evidenza Contaldo (18 punti) e Scozzaro (17). La Piero Lepro guarda avanti, ad impegni sulla carta meno proibitivi per centrare il principale obiettivo che rimane quello della salvezza da centrare da matricola assoluta in serie C, prossima sfida domenica 22 novembre sul campo della quotata Aretusa Siracusa.

Un time out della Zannella Cefalù

Un time out della Zannella Cefalù

Tabellino:
Piero Lepro Spadafora -Zannella Cefalù 68-99
Parziali: 11-24; 25-36; 18-21; 14-18
Piero Lepro Spadafora: Contaldo 18, Stuppia 9, Sofia 13, Mondello 3, Scozzaro 17, Vento 1, Barbera 8, Colosi, Nomefermo, sindoni, Molino. All.Maganza
Zannella Cefalù: Sims 37, Cooper 15, Cefalù, Malagoli 4, Fiduccia, Persano 4, Mollura 6, Sodero 15, De lise 8, Terrasi 10.
All. Priulla

Commenta su Facebook

commenti